Google+

Lupi: «Il Pdl è un partito europeista, non populista»

ottobre 29, 2012 Redazione

Il vicepresidente della Camera è intervenuto ieri al Tg3: «Da Berlusconi sfogo dopo ingiustizia terribile. Ma Pdl mantiene linea della responsabilità».

Intervenuto ieri nell’edizione delle 19 del Tg1, il vice-presidente della Camera Maurizio Lupi ha spiegato la linea del Pdl dopo lo sfogo di Berlusconi: «Primo, non è lui che può togliere o meno la fiducia a Monti. Ha detto che si sarebbe paragonato nei prossimi giorni con gli organi del partito di cui è presidente per verificare questo. Io credo ci sia uno sfogo per un’ingiustizia terribile che Berlusconi ha subito. Ma credo che il Pdl starà sulla linea della lettera di Berlusconi, quindi sulla linea della responsabilità».

SERVE CONFRONTO. E di fronte agli allarmi di divisione che pervadono il Pdl dopo quanto detto dal Cavaliere, Lupi ha spiegato: «Abbiamo lavorato in tutti questi mesi perché il Pdl non si stacchi e non si frantumi. Una delle osservazioni che ieri faceva Berlusconi è che l’area moderata deve riaggregarsi, anche perché questo Paese ha bisogno di una politica non più cattiva, con un confronto serio sui contenuti tra un’area moderata, un’area di centrodestra, un’area di centrosinistra. Mi ha fatto molto piacere che ieri il Presidente abbia ribadito che si faranno le primarie. Nonostante quello che alcuni continuano a dichiarare, saranno una grande occasione per il centrodestra: non soltanto per scegliere il proprio candidato, ma anche per definire la linea politica».

PARTITO EUROPEISTA, NON POPULISTA. E su l’appoggio a Monti? «Le elezioni saranno ad aprile del 2013, non fra 660 giorni: abbiamo tenuto un atteggiamento di responsabilità fino ad oggi, non vedo cosa sia cambiato per modificare il nostro atteggiamento». L’intervento del vice-presidente della Camera si è chiuso poi con una battuta sullo stato di salute del Pdl: «Devo dare un dispiacere: questo partito non si deve dividere, non vuole essere un partito populista, è un partito europeista. E voglio ricordare a tutti che la forza prima di Forza Italia e poi del Pdl non era di essere un partito populista nel centrodestra, ma di essere il fondamento che poi ha portato a governare il Paese, ad esempio, la Lega, che invece aveva questo tipo di attenzioni. Noi il Paese lo abbiamo governato, e facciamo bene anche a rivendicare con orgoglio quello che abbiamo fatto. Ma parlare alla pancia non serve a nessuno, nemmeno a Berlusconi».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

  1. francesco taddei scrive:

    il pdl è talmente europeista che fa governare l’italia da bruxelles.

  2. luigi lupo scrive:

    L’incoerente Lupi prima di dire che Berlusconi ha subito un’ingiustizia deve dirci se è un’opinione o ha prove concrete di quello che dice.

    Se è un’opinione, va bene tanto lascia il tempo che trova arrivando da una persona incoerente.
    Se ha prove concrete faccia il proprio dovere di cittadino e vada a portarle dai magistrati.

    C’è pure la terza possibilità e cioè che abbia parlato leggendo una velina che gli avevano preparato.

  3. pikassopablo scrive:

    contraddire un massone per salvare un altro massone? avanti tutta che siete sulla strada giusta 😉 sempre con affetto

  4. maio scrive:

    Oh Lupi, Lupi, va bè che ormai per CL la verità è un optional, va be che ti stai posizionando per il dopo PDL, però, già non sei tanto alto, sarà perché le bugie hanno le gambe corte?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana