Google+

L’orda invisibile dei disoccupati cinesi

marzo 24, 1999 Tempi

Dal Mondo

Duecentocinquanta milioni, ovvero un quarto di miliardo: a tanto ammonterà lo sterminato esercito dei disoccupati cinesi all’alba del ventunesimo secolo. I numeri della Cina, si sa, fanno sempre paura.

E certi numeri fanno ancora più paura quando balzano fuori inattesi: mentre le statistiche ufficiali sulla disoccupazione sono ferme a un irrealistico 3 per cento, ricercatori non smentiti dalle autorità stimano un tasso reale oscillante fra il 15 e il 20 per cento della forza lavoro. L’aveva scritto l’ufficialissimo China Daily Business Weekly in dicembre, l’ha ripetuto pochi giorni fa il Japan Times: La Cina è vittima dei suoi successi: a far esplodere il numero dei senzalavoro è stato il boom economico che per tutti gli anni Novanta ha prodotto un miracoloso tasso di crescita del pnl dell’11 per cento annuo! La meccanizzazione dell’agricoltura ha giovato molto alla produzione, ma ha portato via il lavoro a più di 100 milioni di contadini. L’arrivo di imprese e capitali stranieri, soprattutto sotto forma di joint ventures, ha creato 18 milioni di nuovi posti di lavoro, ma ne ha distrutti molti di più nelle pachidermiche e non competitive aziende di Stato.

Le autorità stesse dichiarano che una percentuale fra il 20 e il 50 per cento dei 160 milioni di lavoratori urbani è in eccedenza. Fra pochi anni, se non mesi, le città cinesi potrebbero assomigliare alle metro-poli brasiliane, con milioni di persone confinate in alloggi di fortuna e sommerse nell’economia informale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana