Google+

L’opposizione siriana si spacca. Il presidente si dimette, arriva un uomo dei Fratelli Musulmani

marzo 25, 2013 Redazione

I Fratelli Musulmani, assieme al Qatar, fanno eleggere come premier della coalizione di opposizione siriana Ghassan Hitto. La coalizione si spacca e il presidente al-Khatib si dimette.

Si è dimesso il presidente della Coalizione di opposizione siriana, che riunisce i ribelli che combattono contro Assad e riconosciuta da diversi Stati, tra cui gli Usa, come legittimo rappresentante del popolo siriano. Le dimissioni di al-Khatib, sunnita moderato, dimostrano le divisioni all’interno del mondo dei ribelli, dove a fianco dei comuni cittadini combattono anche milizie terroriste e jihadiste.

SITUAZIONE CONFUSA. Secondo Amr al-Azm, professore di Storia all’università Shawnee State dell’Ohio, «la coalizione sta per disintegrarsi. La situazione è molto confusa». Come dichiarato al Washington Post, l’iniziativa lanciata nella capitale del Qatar l’anno scorso per creare un unico interlocutore con cui trattare per il dopo Assad e per distribuire gli aiuti umanitari in Siria, sta per fallire.

OPPOSIZIONE IN CRISI. Al-Khatib si è dimesso per il tentativo, da parte dell’ala dei Fratelli Musulmani, di creare un vero e proprio governo di opposizione con Ghassan Hitto, membro dei Fratelli Musulmani pressoché sconosciuto ma ben voluto dal Qatar, come premier. Hitto non ha però l’appoggio di tutta l’opposizione, che si è divisa. Per Salman Shaikh, direttore del Brookings Doha Center, «non è possibile continuare a cercare di unire queste coalizioni in questo modo. Ora abbiamo creato una crisi all’interno dell’opposizione siriana».

LEGA ARABA. Intanto la Lega Araba, che si riunirà domani in Qatar, «ha invitato al vertice l’opposizione siriana che occuperà il seggio della Siria». Il rappresentante siriano alla riunione sarà ufficialmente il “primo ministro” Ghassan Hitto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. paolo delfini says:

    Il legittimo governo siriano e’ quello di Assad!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.

La terza generazione della Volkswagen Touareg si butta nella mischia dei SUV premium forte di numerosi accessori hi-tech. Disponibile per ora solo con motore 3.0 V6 TDI, ha prezzi che partono da 61.000 euro

L'articolo Prova Volkswagen Touareg 2018 proviene da RED Live.