Google+

Lo scialo di D’Alema che ricomincia da dieci (o magari solo da tre)

febbraio 11, 2017 Pietrangelo Buttafuoco

Sarcastico come non mai, strapazza quel che resta del renzismo. Già vede il giovane Matteo allontanarsi accompagnato da qualcuno in camice bianco

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Non ti fidare di fuoco di vento, di monaco uscito da convento, di ricco che fu poverino e di femmina che parla latino. Non è una damina Massimo D’Alema e però – altroché! – parla la lingua di Cicerone. La rottamazione di Matteo Renzi – con tutta la buona volontà – ha avuto un solo risultato: la resurrezione di Massimo D’Alema che, di suo, sa solo sfasciare, tant’è che picchia come un fabbro…

Tradito come nessun leader è stato mai ingannato e abbandonato da tutti i suoi – e cioè dai Marco Minniti, dai Nicola Latorre, dai Gianni Cuperlo, dai Fabrizio Rondolino e dalle Anna Finocchiaro – torna in scena e si diverte. Ed è un D’Alema mai visto. Non si macera, ma se la sciala. Sarcastico come non mai, D’Alema strapazza quel che resta del renzismo. Già vede il giovane Matteo allontanarsi accompagnato da qualcuno in camice bianco. La maggioranza elettorale, infatti, sarà quella che vede insieme i Cinque Stelle e la Lega più che Renzi con Forza Italia.

I resti di quel che fu uno dei più potenti eserciti del nuovismo risale in disordine e senza speranze i blog, gli hashtag, i tweet e i post che aveva linkato con orgogliosa sicurezza. E ricomincia da dieci, Massimo D’Alema. Un suo eventuale partito, nell’Italia tornata al sistema elettorale proporzionale della Prima Repubblica, per i sondaggisti raggiunge il dieci per cento, o magari solo il 3 ma D’Alema – cui guardano Bianca Berlinguer e Sabrina Ferilli – non fa politica. D’Alema si diverte. Il suo divertimento è dettato più dal cinismo che dall’ambizione. A proposito di cinismo. Anche voi, dovendo scegliere, cosa scegliereste: un cattivo intelligente o un’intelligenza cattiva?

È sempre lì, olì olà. A D’Alema non la si fa.

Testo tratto dalla rubrica “O lì O là”, in onda su La7 durante la trasmissione Faccia a faccia, domenica in prima serata

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana