Google+

L’Iran spiega all’Egitto in una lettera come si instaura la teocrazia: «Adottate il nostro sistema»

febbraio 22, 2013 Leone Grotti

L’ayatollah Khamenei ha scritto al presidente egiziano Mohamed Morsi: «Ignorate le pressioni esterne che vi spingono a staccare la religione dalle questioni politiche. Mettete in pratica il nostro sistema politico».

«Ignorate le pressioni esterne che vi spingono a staccare la religione dalle questioni politiche, culturali ed economiche. Mettete in pratica il nostro sistema politico». Sono i consigli (non richiesti) che l’ayatollah iraniano Ali Khamenei, leader supremo dell’Iran, ha inviato al presidente dell’Egitto Mohamed Morsi. La lettera ha provocato, dentro e fuori la Fratellanza Musulmana, molte proteste.

NEMICI DA 30 ANNI. Iran ed Egitto sono nemici dal 1979, da quando il Cairo ha accolto lo Shah iraniano, fuggito dalla Rivoluzione islamica di Khomeini, e ha firmato un trattato con Israele. Poche settimane fa, per la prima volta, il premier iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha fatto visita all’Egitto, riavviando le relazioni diplomatiche. Una visita malvista da molti osservatori egiziani dal momento che gli ayatollah iraniani sono sciiti mentre i Fratelli Musulmani, e gli egiziani in generale, sono sunniti.

TEOCRAZIA. Nella lettera, firmata anche da 17 esperti e accademici iraniani, Khamenei consiglia al presidente Morsi di instaurare la “tutela dei giuristi”, una teoria musulmana sciita inventata da Khomeini, secondo cui alcuni giuristi musulmani, in quanto esperti della legge (sharia), devono sovrintendere a ogni azione del Parlamento perché vi si conformi. È, di fatto, la teorizzazione della teocrazia.

STATO ISLAMICO. Ahmed Aref, portavoce dei Fratelli Musulmani, al potere in Egitto, ha definito la lettera «un tentativo da parte di Teheran di minare le basi dell’islam sunnita. Ma l’Egitto non sarà mai come l’Iran, l’Afghanistan o il Pakistan. L’Egitto resterà libero, indipendente e tollerante». Secondo l’analista politico iraniano Amir Mousouy, l’obiettivo della lettera è spiegare all’Egitto come si instaura uno Stato islamico sul modello iraniano. Non sono pochi in Egitto a temere che questo sia l’obiettivo dei Fratelli Musulmani.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download