Google+

L’Iran impicca a una gru due ladri nel centro di Teheran per «dare l’esempio a tutti»

gennaio 21, 2013 Leone Grotti

Secondo il New York Times il crimine in Iran è aumentato perché le sanzioni economiche hanno impoverito il popolo. L’Iran cerca di «evitare che il numero dei crimini aumenti» con le esecuzioni pubbliche.

Domenica a Teheran, poco prima dell’alba, 300 persone hanno assistito all’impiccagione di due uomini. Entrambi ventenni, sono stati appesi al gancio di una gru per avere accoltellato e derubato l’equivalente di 20 dollari a un uomo nella capitale iraniana a novembre.

«EVENTO RARO». Come riporta il New York Times, «nonostante ogni anno centinaia di condannati vengano impiccati in Iran, un’esecuzione pubblica nel parco centrale di Teheran è un evento raro. La maggior parte delle esecuzioni avviene all’interno delle prigioni». Le autorità iraniane hanno motivato così la scelta di impiccare i due uomini nel parco centrale: «Per evitare che il numero dei crimini aumenti e diventi incontrollabile, diamo l’esempio a tutti di come verranno trattati i responsabili».

IRAN SEMPRE PIÙ POVERO. Membri della polizia iraniana, sempre al Nyt, hanno dichiarato che il crimine sta aumentando in Iran e il motivo sarebbe la grave situazione economica che sta attraversando il paese, dove l’inflazione e il numero dei disoccupati sono aumentati drasticamente. Le sanzioni economiche approvate la scorsa estate da Stati Uniti ed Unione Europea hanno infatti dimezzato i proventi della vendita del petrolio iraniano, costringendo il governo a riportare molti prodotti di prima necessità, venduti nei negozi statali a prezzi calmierati, a prezzi normali e inaccessibili per moltissimi iraniani.

DICHIARARE GUERRA A DIO. I due uomini giustiziati domenica – Alireza Mafiha, 23 anni, and Mohammad Ali Sarvari, 20 – sono stati arrestati per il crimine commesso a novembre, ripreso da una telecamera di sicurezza. I due erano poveri ed entrambi disoccupati. Il giudice iraniano Abdolghassem Salavati li ha giudicati come “mohareb”, termine legale sciita che indica coloro che “dichiarano guerra a Dio”, condannandoli a morte anche se l’uomo che hanno accoltellato non è morto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Stefano84 scrive:

    Anche in Italia i crimini aumentano… Grazie alle tasse

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana