Google+

Lindsay Lohan è una professionista delle foto segnaletiche

marzo 21, 2013 Elisabetta Longo

I mugshot sono le foto segnaletiche che la polizia statunitense scatta a coloro che sono stati arrestati. Di fronte, profilo destro, profilo sinistro, i rei non si mostrano solitamente nel loro aspetto migliore. Solitamente sbronzi, strafatti o con l’aria colpevole, i neo arrestati hanno un’aria così sfatta e malsana che non dovrebbe vedere altri che […]

I mugshot sono le foto segnaletiche che la polizia statunitense scatta a coloro che sono stati arrestati. Di fronte, profilo destro, profilo sinistro, i rei non si mostrano solitamente nel loro aspetto migliore. Solitamente sbronzi, strafatti o con l’aria colpevole, i neo arrestati hanno un’aria così sfatta e malsana che non dovrebbe vedere altri che il poliziotto che li immortala. E invece solitamente fanno il giro del mondo, sopratutto se quello in stato di fermo è una celebrità.

STAR IDENTIFICATE. Ci sono finiti Paris Hilton, Mel Gibons, Mischa Barton, Johnny Cash e tanti altri, i cui mugshot si trovano sparsi per la rete. Ma la vera fuoriclasse in questo campo è tristemente diventata Lindsay Lohan, ex giovane promessa di casa Disney e Hollywood. Lindsay, bellissima, ha purtroppo cominciato molto presto ad avere un’ampia serie di hobby illegali, tra cui guida in stato di ebbrezza, possesso di cocaina e furto. Così è finita davanti al mirino della polizia ben sei volte.

SEI FOTO. La prima volta, nel 2007, Lindsay si mostrava con gli occhi sbarrati, per via di quelle ore da passare in cella in attesa che il padre versasse quei 250 mila dollari di cauzione. Riarrestata nel 2010, la ragazza si mostra alla fotocamera sforzandosi di sorridere, per poi ricomparire nel 2011, quando le affidarono molte ore di servizi sociali. Ieri l’ultima foto, in cui Lindsay, ormai esperta, si mette in posa, ammicca e sorride sghemba, certa di avere finalmente un aspetto invidiabile. Merito della sentenza del giudice che invece di due anni di carcere le ha affibbiato un lungo periodo in reahab a rimettersi in sesto. Pronta per la prossima foto.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download