Google+

L’importanza di condividere tutte quelle calorie bruciate

giugno 26, 2012 Elisabetta Longo

Avete mai fatto qualche sacrificio in nome dello sport, tipo alzarsi alle 6 del mattino per andare a correre quando fuori ci sono solo i gatti randagi? Se non l’avete fatto, vi sentirete stanchi al solo pensiero, se l’avete fatto certo non vi verrebbe in mente di condividere le vostre fatiche sui social network, mentre […]

Avete mai fatto qualche sacrificio in nome dello sport, tipo alzarsi alle 6 del mattino per andare a correre quando fuori ci sono solo i gatti randagi? Se non l’avete fatto, vi sentirete stanchi al solo pensiero, se l’avete fatto certo non vi verrebbe in mente di condividere le vostre fatiche sui social network, mentre state correndo, uno status su livello di sudorazione della vostra maglietta. Eppure, il binomio fitness e rete trova sempre più adepti. I puristi dello sport storcono il naso, ma ciò permette alle aziende di prodotti sportivi di farsi conoscere e agli utenti di soddisfare il loro ego narcisistico e di gareggiare con gli altri sportivi in una gara all’ultima caloria bruciata.

La Nike per esempio ha lanciato un paio di anni fa un aggeggino che, se inserito sotto le scarpe, permette di misurare la distanza percorsa e la performance raggiunta durante la sessione di running, senz’altro molto utile per chi vuole migliorare. In seguito ha dato la possibilità agli atleti di scaricare e condividere la fatica fatta, condividendola su tutti i social network. Come a dire: “Pappemolli, guardate quanto sono bravo io”. Il motto dell’azienda suona però un tantino esagerato: “If you have a body, you’re an athlete”. Se hai un corpo, sei un atleta.

Learn to live fit è invece una pagina di Facebook in cui gli utenti possono postare le foto del prima e del dopo attività fisica. Qui le immagini di gente che corre sulla spiaggia al tramonto con frasi stile Moccia si sprecano, ed è più una gara a chi sta meglio in bikini che un luogo in cui scambiarsi consigli utili sullo sport intrapreso. In ogni caso, piace a oltre 18 mila vanitosi.

Le applicazioni da scaricare sullo smartphone per poi condividere e condividere e condividere ancora sono sempre più numerose. C’è Runkeeper, per tracciare i chilometri e il tempo, c’è Endomondo, esteso anche alla bicicletta e al nuoto, c’è iRunner, implementato anche della funzione motivatore. Dirsi tra sé “muovi quella ciccia” non è più di moda, meglio farsi intimidire da una voce meccanica. Ovviamente, questo aspetto di condivisione non potrebbe che essere sfruttato anche da chi è a dieta. Per questo scopo c’è Tweet what you eat, un modo per pubblicare sul profilo twitter il diario alimentare, e per chi invece vuole “sfidare gli amici” si può iscrivere a Foodzy, dove tutto ciò che “non” viene ingerito viene registrato. Vince chi ha un profilo alimentare più salutare degli altri. Le gare di hot dog non sono davvero più di moda.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Neal Dahlstedt scrive:

    Hello there! I know this is kind of off topic but I was wondering which blog platform are you using for this website? I’m getting fed up of WordPress because I’ve had problems with hackers and I’m looking at options for another platform. I would be awesome if you could point me in the direction of a good platform.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana