Google+

L’imam musulmano che predica in Francia «il Jihad» ed elogia i mujaheddin che hanno preso l’Andalusia

maggio 28, 2013 Redazione

L’Osservatorio dell’islamizzazione mette in guardia dalle conferenze che Hassan Iquioussen tiene in Francia da 20 anni

«Se voi preferite i beni di questo mondo a Dio, al profeta, al Jihad secondo il volere di Dio, all’impegno e al sacrificio, allora Dio non vi guiderà in Paradiso». Così Hassan Iquioussen, imam della moschea francese di Escaudain, ripete spesso nelle sue conferenze che tiene in giro per la Francia. Iquioussen fa parte dell’Uoif (Unione delle organizzazioni islamiche della Francia) e le conferenze che tiene in tutto il paese da 20 anni sono state denunciate come violente dall’Osservatorio dell’islamizzazione, che opera nel paese.

APPELLI AL JIHAD. A preoccupare l’Osservatorio sono i continui appelli di Iquioussen al Jihad, alla guerra santa: «Chi mette in secondo piano Dio, il profeta e il Jihad ha smarrito la retta via», spiega l’imam in un filmato che riprende un incontro tenuto a gennaio a Saint-Louis. «Questo è quello che dice il Corano. (…) Ci sono diversi tipi di Jihad, quella armata contro il nemico per la promozione del bene e della giustizia è messa dal profeta al 13mo posto».

MUSULMANI, NON FRANCESI. L’imam elogia anche i mujaheddin, i combattenti di Dio, che nel passato hanno conquistato la Spagna, l’Italia e la Sicilia. «Yussuf Ibn Tachfin ha fondato l’impero degli Almoravidi. Voi sapete che a quel tempo è giunto in Andalusia con il suo esercito per proteggere i musulmani. Se lui non fosse intervenuto, i musulmani sarebbero spariti e invece grazie a lui e ai suoi mujaheddin sono rimasti altri 400 anni in Andalusia». Iquioussen ricorda infine l’importanza della comunità musulmana sopra ogni nazionalità: «Noi non siamo marocchini o algerini, noi siamo musulmani. Questa è la nostra identità, la nostra nazionalità, il nostro essere, è la cosa più importante. Tutto il resto è secondario».

ISLAM RADICALE. Nel marzo 2012 a 6 imam dell’Uoif, associazione legata ai Fratelli Musulmani, è stato impedito di predicare a causa dei loro «insegnamenti violenti». Le predicazioni di molti imam come Iquioussen destano preoccupazione, soprattutto dopo che un soldato è stato decapitato a Londra al grido di «Allahu Akbar» da due cittadini britannici convertiti all’islam radicale e dopo che un soldato francese è stato ferito alla gola da un aggressore, che non è ancora stato identificato. L’Uoif ha 400 moschee sparse per il territorio francese ed è sovvenzionato dalle istituzioni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Cisco says:

    Ancora Tempi non ha capito che il pericolo non è l’Islam, ma la secolarizzazione.

    • marzio says:

      Gentile Cisco secondo me invece ,aldilà delle posizioni politiche di ciascuno,la Redazione di Tempi e tanti lettori di questa rivista hanno capito che i mali sono la secolarizzazione illuminista e l’islamismo, che hanno di fatto entrambi il Cristianesimo come nemico principale.Distinti saluti.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.