Google+

Libia. Ora i ribelli vendono il petrolio rubato allo Stato e presto a Tripoli mancherà anche il pane

novembre 11, 2013 Leone Grotti

Dopo aver dichiarato l’est della Libia ricco di petrolio autonomo, la brigata armata Hamza ha creato la “Libya Oil and Gas Corp” per vendere il petrolio

Dopo aver formato un governo autonomo senza il riconoscimento dello Stato centrale, i ribelli che hanno dichiarato autonoma la Cirenaica, la parte orientale della Libia ricca di petrolio, hanno annunciato ieri l’istituzione di una compagnia petrolifera che venderà l’oro nero libico rubato allo Stato dopo aver sequestrato diversi porti del paese.

DIVISIONE DEL PETROLIO. Fa sul serio quindi Ibrahim Al Jathran, capo del nuovo governo autonomo della Cirenaica, guida della brigata armata Hamza che ha già conquistato i porti petroliferi di Es Sider, Brega e Ras Lanuf e che aveva assicurato poche settimane fa che «rubare il petrolio non è un delitto, se fatto in nome della giustizia».
I ribelli hanno dichiarato a Reuters: «Abbiamo creato la “Libya Oil and Gas Corp”. Speriamo di intenderci con Tripoli e il Fezzan (così viene chiamato il sud del paese, ndr). Noi venderemo il greggio e terremo la parte che ci spetta, mentre restituiremo le altre due parti». Secondo i ribelli, infatti, lo Stato centrale non distribuisce i proventi del petrolio in modo adeguato, per questo hanno proposto una divisione federale del paese: Cirenaica, Tripolitania e Fezzan.

PROBLEMA ITALIA. Il governo libico è molto preoccupato per lo stato di salute del paese. L’esercito nazionale non è in grado di sconfiggere gli uomini della brigata armata Hamza e senza i soldi derivanti dalla vendita del greggio, come affermato dal primo ministro Ali Zeidan, «il prossimo mese potremmo non essere in grado di coprire le spese. A causa del ritardo nella consegna del petrolio lo Stato sta andando verso il deficit».
A complicare le cose il blocco del terminal Mellitah, di proprietà dell’italiana Eni e della statale National Oil Corp libica. Ora l’Italia potrebbe essere costretta a comprare gas e petrolio altrove, «e per noi sarebbe un disastro».

A RISCHIO ANCHE IL PANE. La situazione è tanto grave che presto in Libia potrebbe venire meno anche il pane, un paradosso se si considera l’enorme ricchezza del paese nordafricano. Il maggior importatore di grano, Mahatan Tripoli, che rifornisce il governo, il quale poi lo vende ai libici a prezzo calmierato, ha affermato che se lo Stato non pagherà il suo debito di 100 milioni di dollari, a partire dal prossimo mese il grano e quindi il pane potrebbe cominciare a mancare.
A due anni dall’uccisione di Gheddafi, obiettivo che i ribelli hanno raggiunto durante la cosiddetta “Primavera araba” grazie all’aiuto dell’Occidente, soprattutto Francia e Regno Unito, il paese si trova nel caos più completo e le bande armate che scorrazzano indisturbate per il paese la fanno da padrone sostituendosi all’autorità del governo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutto in tenuta mimetica per la nuova BMW X2, SUV coupé dalle dimensioni compatte destinata all’unveiling ufficiale in occasione del prossimo Salone di Francoforte (14-24 settembre). Bruciando le tappe, l’auto è stata parzialmente svelata del magazine lifestyle Highsnobiety che le ha dedicato un’intera gallery fotografica. La sport utility di Monaco, nonostante la camuffatura, lascia intuire […]

L'articolo BMW X2: la mini SUV coupé proviene da RED Live.

Si parla spesso, troppo spesso, di rivoluzione. Quasi sempre a sproposito. Questa volta, però, le motivazioni ci sono tutte. E sono fatte di metallo, cromature, pistoni e storia. Harley-Davidson ribatte alle accuse di scarsa vivacità sul mercato con una offensiva senza precedenti, persino superiore per numero di novità al Project Rushmore che ha cambiato in […]

L'articolo Harley-Davidson, rivoluzione 2018 proviene da RED Live.

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana