Google+

«Libia: è la missione degli errori, Francia e GB sono incapaci»

luglio 27, 2011 Leone Grotti

Gian Micalessin, inviato del Giornale, critica la guida delle operazioni di guerra da parte dei due paesi: «E’ la missione degli errori, non sono neanche capaci di condurre le azioni militari. Ora vogliono limitare i danni ma i ribelli non prenderanno mai Tripoli. Sono divisi e odiati da molte tribù. L’Italia non può fare altro però che restare in guerra»

«Questa è la missione degli errori: la guida delle operazioni di Francia e Gran Bretagna si è rivelata fallimentare. Volevano buttare giù il regime e uccidere Gheddafi con le bombe e invece adesso dichiarano che può anche restare in Libia, purché non al potere». Gian Micalessin, inviato del Giornale, critica a Tempi.it la conduzione di una guerra, partita male e che finirà sicuramente peggio, da parte di Francia e Gran Bretagna che in questi giorni hanno dichiarato ufficialmente che non è necessario che Gheddafi lasci la Libia, è sufficiente che lasci il potere.

A che cosa può essere dovuto un’inversione di tendenza così netta nella strategia di guerra in Libia da parte delle forze guidate dalla Nato?
Francia e Gran Bretagna non sono capaci di condurre le operazioni militari. Prima hanno spinto per instaurare la no-fly zone sulla Libia per difendere dal regime i cittadini, poi hanno provato a rovesciare e a uccidere Muammar Gheddafi con le bombe e ora fanno una rapida retromarcia perché a settembre il mandato della Nato scade e per salvare i calcoli economici.

Quali calcoli?

I due paesi sono partiti con l’idea di sfruttare di più il petrolio libico, tra l’altro ai danni dell’Italia, ma ora questa possibilità sfuma del tutto perché i ribelli non conquisteranno mai la Libia: sono divisi tra di loro e invisi a molte tribù. Sarkozy con i suoi voltafaccia è davvero spregiudicato: se penso che solo nel 2007 diceva che Gheddafi era un ottimo leader. Siamo alla fine della parabola negativa che questa guerra rappresenta.

Il rais libico Muammar Gheddafi è stato definito un criminale di guerra e il tribunale dell’Aja ha spiccato contro di lui un mandato di arresto internazionale. Come può rimanere in Libia?

Qualunque governo esca dalle trattative tra i libici fedeli a Gheddafi e i suoi oppositori, nascerà da un negoziato. Il colonnello ha ancora in mano la cassa e le armi e non gli sarà difficile assicurarsi l’impunità senza contare che bisogna vedere quali delle accuse contro di lui sono vere perché la notizia delle fosse comuni e degli stupri si sono rivelate false.

L’Italia è costretta a partecipare a questa guerra fino alla fine o può sfilarsi in qualche modo?

E’ impossibile uscire prima che venga decretata la fine delle ostilità, ormai dobbiamo andare fino in fondo e affrontare i nostri alleati, confrontarci con loro, contrastarli anche. Però non dobbiamo dimenticare che restiamo quelli che hanno più rapporti e più esperienza con la Libia. Dobbiamo essere presenti e cercare di guidare le trattative. Ne va di tutti i nostri accordi economici con il paese nordafricano.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi