Google+

Libia islamica? «Ergastolo per chi offende la religione»

maggio 4, 2012 Leone Grotti

Tornata di leggi liberticide approvate in Libia: «Ergastolo per chi inneggia a Gheddafi, denigra la rivoluzione, diffonde rumori che turbino i cittadini e offende l’islam».

«Inneggiare a Muammar Gheddafi o al suo regime o alle sue idee o ai suoi figli, offendere l’islam o denigrare la rivoluzione del 17 febbraio» sarà punito con pene che vanno fino all’ergastolo. Lo ha stabilito il Consiglio nazionale transitorio libico (Cnt), che guida il paese nordafricano fin dall’uccisione del rais Gheddafi, approvando una legge il 2 maggio.

Secondo quanto dichiarato dal Cnt, la Libia si può considerare ancora in uno «stato di guerra» e la legge appena approvata servirà a mantenere il paese stabile. L’ergastolo è previsto anche per chi «diffonde informazioni o rumori che possano attentare ai preparativi militari per la difesa del paese o seminare il terrore tra la gente o offendere la morale dei cittadini». Se «i rumori o le informazioni danneggiano il paese, la pena è l’ergastolo». Le misure approvate dal Cnt non si addicono certo a governanti che sbandierano tutto il giorno di avere liberato il paese da un regime e che si sta per aprire una nuova stagione di libertà. Un’altra legge approvata sempre il 2 maggio prevede la confisca delle proprietà dei familiari di Gheddafi e dei suoi ex funzionari. Non è invece presente nel testo, contrariamente agli annunci fatti la settimana scorsa, la norma che proibisce la nascita di partiti a stampo religioso.

Le norme liberticide approvate due giorni fa confermano lo stato confusionario e dominato da forze estremiste in cui si trova il paese che con l’appoggio internazionale è riuscito a uccidere il dittatore Gheddafi lo scorso 20 ottobre.  Come sostiene anche l’opinione pubblica libica, «gli arresti e le detenzioni senza processi sono ancora un grande problema del nostro paese: la gente è spaventata». La Cirenaica, che si è dichiarata semi-autonoma, e il grandissimo numero di armi e bande armate che ancora girano per il paese senza rispettare la legge costituiscono due altri grandi problemi che il governo deve affrontare per pacificare un paese, che non sembra in grado di ristabilirsi dopo gli scontri armati con i sostenitori di Gheddafi. Ma anche la caccia all’uomo e il desiderio di vendetta nei confronti degli ex gheddafiani insieme alla volontà di instaurare la Sharia nel paese non sono segnali che fanno ben sperare per il futuro.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi