Google+

Libia islamica? «Ergastolo per chi offende la religione»

maggio 4, 2012 Leone Grotti

Tornata di leggi liberticide approvate in Libia: «Ergastolo per chi inneggia a Gheddafi, denigra la rivoluzione, diffonde rumori che turbino i cittadini e offende l’islam».

«Inneggiare a Muammar Gheddafi o al suo regime o alle sue idee o ai suoi figli, offendere l’islam o denigrare la rivoluzione del 17 febbraio» sarà punito con pene che vanno fino all’ergastolo. Lo ha stabilito il Consiglio nazionale transitorio libico (Cnt), che guida il paese nordafricano fin dall’uccisione del rais Gheddafi, approvando una legge il 2 maggio.

Secondo quanto dichiarato dal Cnt, la Libia si può considerare ancora in uno «stato di guerra» e la legge appena approvata servirà a mantenere il paese stabile. L’ergastolo è previsto anche per chi «diffonde informazioni o rumori che possano attentare ai preparativi militari per la difesa del paese o seminare il terrore tra la gente o offendere la morale dei cittadini». Se «i rumori o le informazioni danneggiano il paese, la pena è l’ergastolo». Le misure approvate dal Cnt non si addicono certo a governanti che sbandierano tutto il giorno di avere liberato il paese da un regime e che si sta per aprire una nuova stagione di libertà. Un’altra legge approvata sempre il 2 maggio prevede la confisca delle proprietà dei familiari di Gheddafi e dei suoi ex funzionari. Non è invece presente nel testo, contrariamente agli annunci fatti la settimana scorsa, la norma che proibisce la nascita di partiti a stampo religioso.

Le norme liberticide approvate due giorni fa confermano lo stato confusionario e dominato da forze estremiste in cui si trova il paese che con l’appoggio internazionale è riuscito a uccidere il dittatore Gheddafi lo scorso 20 ottobre.  Come sostiene anche l’opinione pubblica libica, «gli arresti e le detenzioni senza processi sono ancora un grande problema del nostro paese: la gente è spaventata». La Cirenaica, che si è dichiarata semi-autonoma, e il grandissimo numero di armi e bande armate che ancora girano per il paese senza rispettare la legge costituiscono due altri grandi problemi che il governo deve affrontare per pacificare un paese, che non sembra in grado di ristabilirsi dopo gli scontri armati con i sostenitori di Gheddafi. Ma anche la caccia all’uomo e il desiderio di vendetta nei confronti degli ex gheddafiani insieme alla volontà di instaurare la Sharia nel paese non sono segnali che fanno ben sperare per il futuro.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana