Google+

Libia, 11 settembre: «Dove dobbiamo far esplodere la bomba?». Terroristi fanno votare Facebook

settembre 13, 2013 Leone Grotti

È il post pubblicato dagli estremisti di “Emirato islamico di Libia”. Nell’anniversario dell’attacco alle Torri Gemelle una bomba è davvero esplosa davanti a un edificio del ministero degli Esteri

«Con l’avvicinarsi del giorno dell’orrore per gli infedeli e gli apostati, l’11 settembre, faremo un bombardamento. Dove vorreste che lanciassimo questo missile?». È il messaggio che il gruppo estremista “Emirato islamico di Libia” ha pubblicato su Facebook poco prima dell’11 settembre. Il post era accompagnato dall’immagine di un missile.

TRE OBIETTIVI. Il gruppo, riporta il Guardian, ha chiesto al social network di votare tra tre possibili obiettivi: il Congresso libico, le ambasciate e la sede delle forze speciali governative “Thunderbolt”. Tra le ambasciate, era stato spiegato in un precedente messaggio, c’era anche quella americana, già colpita l’11 settembre dell’anno scorso da un altro gruppo estremista, che ha causato la morte dell’ambasciatore Chris Stevens.

BOMBA A BENGASI. Nell’anniversario dell’attacco alle Torri Gemelle, la Libia ha poi realmente subito un attentato: una bomba è stata fatta esplodere davanti a un edificio del ministero degli Esteri libico a Bengasi. L’edificio veniva usato dal consolato americano durante il regno del re Idris, 50 anni fa.

CRISI PETROLIFERA. Dopo l’attentato il leader del partito Giustizia e costruzione, affiliato ai Fratelli Musulmani, ha chiesto le dimissioni del primo ministro Ali Zaidan. La Libia soffre da ormai un mese il blocco quasi totale dei porti, che ha causato un crollo drastico delle esportazioni di petrolio, ora ridotte a un decimo. A Tripoli le scorte scarseggiano e l’accesso all’elettricità, insieme all’acqua, subisce costanti interruzioni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Piero says:

    Robert PISTOLesi, nomen omen…………..

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.