Google+

L’ex Sex Pistols Johnny Rotten non balla sulla tomba della Thatcher. «Chi lo fa è disgustoso»

aprile 15, 2013 Matteo Rigamonti

Lezione di stile da chi non te lo aspetti. L’ex frontman della band condanna chi ora esulta per la sua morte. «Sono stato un suo nemico nella vita ma non lo sarò nella morte, perché non sono un codardo»

Un Sex Pistols non balla sulla tomba della Thatcher. Parola di John Lydon, al secolo Johnny Rotten, ovvero il “marcio”, frontman e indimenticabile voce del gruppo punk Sex Pistols, che, sul finire degli anni Settanta, ha sconvolto la declinante Londra che si apprestava a salutare l’ascesa della Lady di Ferro, Margaret Thatcher, in procinto di ricoprire il suo primo di tre mandati come primo ministro del Regno Unito. «Non vado pazzo per i contro-festeggiamenti», ha spiegato Lydon al Daily Mail, riferendosi a quelli messi in scena in più parti del Regno dopo la morte della Thatcher. «Sono stato suo nemico quando lei era viva, ma non lo sarò ora che è morta». E ha aggiunto: «Non ballerò sulla sua tomba». E ancora, riferendosi a chi celebra la morte della Lady di Ferro, li ha definiti «loathsome», che, in italiano, potrebbe suonare un po’ come «disgustosi», «abominevoli», «odiosi», «ributtanti».

DISGUSTOSI. «Le sue politiche – ha spiegato Lydon – sono state orribili e derisorie per una parte della popolazione, hanno causato gravi problemi a tutti, anche a me personalmente, quando ero più giovane. Questo, però, non significa che mi vedrete ballare sulla sua tomba. Non sono quel genere di persona». E ancora: «Sono stato un suo nemico nella vita ma non lo sarò nella morte, perché non sono un codardo. Tutta la mia vita, socialmente parlando, gravita attorno alla sua epoca (Maggie era, letteralmente, ndr). È stata una bella lotta per i Sex Pistols, perché fare quello che facevamo allora era un po’ come se la stessimo sfidando direttamente. E penso che sia andata bene».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.