Google+

Lettera di un enocalciatore pentito: mi sono mangiato la partita

settembre 15, 1999 Perrone Roberto

Sport uber alles

Caro padre – o caro direttore, perché in fondo i direttori sono come dei pretoni che tentano sempre di farti confessare ma non ti danno mai l’assoluzione – sono un calciatore pentito. Ho venduto una partita importantissima per lo scudetto (o era per la retrocessione?) in cambio di un pranzo (menù degustazione, vini esclusi) dal “Pescatore” di Canneto sull’Oglio e della promessa che non lo avrebbero rivelato a mia moglie che mi tiene a stecchetto e vuole che dimagrisca. Non posso rivelare il mio ruolo perché si capirebbe subito chi sono. Essendo andato a mangiare prima della partita, quel giorno si accorsero tutti che ero in piena digestione post-prandiale. A un certo punto mi sono anche addormentato appoggiato a un palo, durante un corner. Caro padre, non so cosa fare, le scrivo per denunciare questo malcostume dominante (una bella frase, no?) e spero che pubblichi questa mia lettera per favorire il dibattito anche se non so bene su che cosa. Secondo me l’unico dibattito serio è sui tortelli di zucca alla mantovana, ma vedo che in giro ci sono un sacco di denunce e di discorsi. L’unica cosa buona è che il giudice di Alba ha strappato l’inchiesta sul calcio corrotto al solito Guariniello di Torino. Quasi quasi mi auto-denuncio, così unisco l’utile al dilettevole: quando mi convoca vado a mangiare il risotto col tartufo. Siamo in stagione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

Gestito da appassionati motociclisti, lo Spidi Store milanese di via Telemaco Signorini 12, mette a disposizione le ultime novità del marchio oltre a un servizio di tute su misura e di installazione di interfoni su caschi. Per festeggiare il suo primo anno di vita il negozio ha organizzato, in occasione di EICMA 2017, una serata all’insegna […]

L'articolo Spidi Store Milano spegne la prima candelina proviene da RED Live.

Tesla la tocca piano… presentando a sorpresa, in occasione dell’unveiling dell’atteso camion a batteria, l’erede dell’ormai storica Tesla Roadster. Una vettura che la Casa americana, con grande morigeratezza, non esita a definire “l’auto più veloce del Pianeta”. Una supercar elettrica che, ancora una volta, spiazza la concorrenza promettendo di ridefinire il concetto di performance a zero […]

L'articolo Tesla Roadster: zitti tutti proviene da RED Live.

Dopo la nuova generazione di Trafic SpaceClass, presentata lo scorso ottobre, Renault torna sull’argomento “business” con il lancio della nuova gamma Executive, studiata per rendere sempre più confortevole e ricca di tecnologia la vita a bordo di chi si sposta per lavoro. La Casa della Losanga dota quindi di contenuti premium tre vetture della sua scuderia, […]

L'articolo Gamma Executive, l’allestimento premium di Renault proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download