Google+

Letta incontra Napolitano: di cosa parleranno

dicembre 2, 2013 Chiara Rizzo

Oggi pomeriggio l’incontro tra premier e presidente della Repubblica, in cui si deciderà quando si voterà la fiducia, ma si parlerà anche di riforma elettorale e del senato e della riduzione del numero di parlamentari

Confermato per oggi pomeriggio l’incontro tra il premier Enrico Letta e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che si terrà al Quirinale: a preannunciarlo era stato lo stessa Letta, venerdì, da Vilnius, dove si trovava per stringere nuovi accordi commerciali per l’Italia. Letta è stato informato dell’incontro che venerdì si era tenuto tra Napolitano e una delegazione di Forza Italia, in cui il presidente aveva fatto presente che ci sarebbe stato il passaggio parlamentare, per “vidimare” la fiducia al governo di larghe intese, dopo la decadenza di Berlusconi. Il premier ha anticipato la richiesta di posticipare il passaggio parlamentare a dopo le primarie del Pd dell’8 dicembre.

AGENDA 2014. Letta nel corso del colloquio di oggi probabilmente sottoporrà anche al preisdente della Repubblica l’agende delle riforme che vorrebbe varare nel 2014 in accordo con il Quirinale, con una strategia d’attacco rispetto al nuovo assetto dell’opposizione che ha visto l’ingresso nelle sue fila di Forza Italia. Letta escluderebbe l’ipotesi di un rimpasto governativo, fatta eccezione per quei pochi sottosegretari di Forza Italia (o alleati) che si sono dimessi.

RIFORME COSTITUZIONALI. Piatto forte del giorno nell’incontro al Quirinale è sicuramente il tema delle riforme costituzionali: dalla modifica del bicameralismo alla riduzione del numero dei parlamentari alla modifica, soprattutto, della legge elettorale. Quest’ultimo è il tema più scottante, dal momento che proprio domani, 3 dicembre, la Corte costituzionale si pronuncerà sull’ammissibilità del ricorso contro il Porcellum. Già oggi in Senato è partita la corsa contro il tempo e si conta di avere qualche novità intorno alle 20 quando inizierà la riunione della commissione I Affari costituzionali che deve votare un ordine del giorno Calderoli favorevole al ritorno al Mattarellum con un premio di maggioranza. A Palazzo Madama c’è però scetticismo sul fatto che stasera si arrivi al dunque, prima delle primarie Pd e del voto di fiducia al governo. Per quanto riguarda le altre modifiche alla Costituzione, si tende ad escludere l’idea di istituire un Comitato per una procedura di revisione costituzionale accellerata, dato che mancherebbero i numi dopo il forfait di Forza Italia alla pattuglia governativa. L’ipotesi alternativa sarebbe un disegno di legge costituzionale, che sarebbe approvato con procedura normale, e che prevederebbe una sola Camera e il Senato trasformato in camera delle autonomie e delle Regioni.

LA PATTUGLIA DEI SOTTOSEGRETARI. Al momento, dopo la decadenza di Berlusconi e il passaggio ufficiale di Fi all’opposizione, si sono dimessi però solo due dei sei sottosegretari fedelissimi a Berlusconi: Gianfranco Micciché, sottosegretario alla Semplificazione, e quello agli Affari regionali e autonomie, Walter Ferrazza (del Mir). La sottosegretaria al Lavoro Jole Santelli ha presentato le dimissioni nelle mani di Berlusconi, ma non ancora a Palazzo Chigi. Nessuno degli altri rinuncia o intende rinunciare all’incarico.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana