Google+

Altro che smartphone e console di ultima generazione, il divertimento si chiama Lego

luglio 16, 2013 Paola D'Antuono

I mattoncini inventati nel 1932 continuano ad attirare appassionati. Che con i Lego fanno di tutto, dai film ai microscopi che funzionano veramente

Nell’epoca degli smartphone, dei superpc, dei tablet e dei videogiochi di ultimissima generazione qualcosa del vecchio mondo analogico resiste. Sono i mattoncini Lego, nati dall’estro del falegname Ole Kirk Christiansen di Billund, in Danimarca.

CRISI. È stato lui nel 1932 a dare vita all’azienda di mattoncini conosciuta e amata in tutto il mondo, leader indiscussa di mercato lungo tutto il Novecento e che solo una volta, nel 2003, fu vittima di una pesante crisi finanziaria che fece temere il peggio. Fortunatamente il colosso riuscì a riprendersi e da dieci anni a questa parte dipendenti e fan sono tornati a dormire sogni tranquilli, sempre in compagnia dei loro omini e mattoncini. Che si fanno beffe della tecnologia e continuano ad attirare milioni di collezionisti in tutto il mondo, che con i Lego si divertono a fare qualsiasi cosa.

FILM. Moltissimi sono gli appassionati che si dilettano ad “animare” gli omini Lego e a renderli protagonisti di simpatiche video animazioni. Alcuni hanno trasformato l’omino in un accanito giocatore di Ruzzle, altri si sono divertiti a inscenare film famosi interpretati dai Lego, altri ancora, come Carl Merriman, da più di vent’anni realizzano oggetti realmente funzionanti (l’ultimo è un microscopio) solo con i mattoncini dell’azienda di giocattoli danese.

FOTO. Mike Stimpson, invece, è un fotografo inglese che non vive senza Lego. Per questo li ha trasformati nel suo principale lavoro, che consiste nel realizzare fotografie con protagonisti i Lego. Uno dei suoi progetti più conosciuti lo ha portato a realizzare una collezione di fotografie che ripropone alcuni scatti classici riproposti in chiave Lego, come il V-J day in Times Square, il bacio tra il marinaio e l’infermiera del fotografo Alfred Eisenstaedt.
Su Lego Click, invece, si trovano video e foto interamente realizzati con i mattoncini e gli omini, ma anche Youtube è un’ottima fonte per scovare video divertenti realizzati con i Lego. Gli unici giocattoli che riescono a tenere testa anche al più evoluto dei videogiochi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.