Google+

Leggi il libro e impara l’educazione: cosa ci fa quel cellulare sul tavolo?

novembre 6, 2012 Paola D'Antuono

È in libreria il “Dizionario contemporaneo di buone maniere”. Un vademecum per un corretto uso di telefonini, tablet, pc. Prima regola: non si parla al cellulare sul tram. Già, meglio ascoltare in silenzio l’assordante rumore delle rotaie.

Che la tecnologia abbia aumentato – e di molto – il livello della nostra maleducazione non lo scopriamo certo oggi. È innegabile il senso di fastidio che si prova quando, nel mentre di una discussione, un amico ride guardando il cellulare «Gigi ha condiviso questo foto su Fb! Troppo bella». O, peggio ancora, nel corso della riunione il collega che scorre la timeline di Twitter facendo finta di pulire lo schermo del suo smartphone, mentre gli altri due si scambiano commenti sull’abbigliamento del direttore su Whats App. Cose che capitano al tempo della digitalizzazione estrema, impossibile arrestarle nonostante alcuni lodevoli tentativi, come quello di Laura Pranzetti Lombardini che si è premurata di scrivere un Dizionario contemporaneo di buone maniere in cui elenca ciò che un rinnovato galateo tecnologico imporrebbe. Qualche esempio: non inviare email con allegati troppo pesanti, non usare Internet in ufficio per motivi personali, non parlare in strada con l’auricolare.

UN MONDO CHE NON ESISTE. Un dizionario che si pone come vademecum per il perfetto uomo digitale, quello che usa la tecnologia nel giusto modo e prima di ogni azione pensa a quanto potrà apparire maleducata per le altre persone. Praticamente un’utopia: sono decenni che esistono galatei per qualsiasi cosa, per il matrimonio, per il comportamento a tavola, per le cene tra amici, per il primo appuntamento, per le presentazioni con i suoceri. Pochi li leggono ma molti tentano di rimembrare la buona educazione che le madri hanno così faticosamente tentato di insegnare ai loro bambini prima che potessero tirare i capelli del vicino di banco all’asilo. Ma il galateo digitale proprio no, a questo non eravamo preparati. Si, è vero, il cellulare sul tavolo è davvero maleducato, ma nella tasca poi non si sente, nella borsa si perde, nel cappotto me lo rubano. E poi, non si era detto che parlare all’auricolare è meglio? Ma se in auto è obbligatorio perché in strada diventa maleducato, in casa ridicolo, e in ufficio fuori discussione? E le email… ci sarà un buon motivo se l’allegato è di 20 megabyte, altrimenti mica ci saremmo permessi di inviarlo. «Però parlare al cellulare sui mezzi pubblici è davvero maleducato, chi ti è accanto è costretto ad ascoltare i discorsi degli altri» – «A me invece piace. È come leggere Novella 2000, anzi è meglio perché le storie degli sconosciuti sono sempre più divertenti di quelle dei vip».

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana