Google+

Lega, Giorgetti: nessun governo di larghe intese, sì a legislatura costituente

settembre 7, 2017 Redazione

Anticipazione dell’intervista rilasciata dal braccio destro di Salvini al settimanale Tempi in edicola. Apertura a Lupi e a chi vuole lasciare Alfano

Salvini, alzo voce per presente non per futuro

Sì a una legislatura Costituente, no a un governo di larghe intese insieme a chi vuol seguire i diktat dell’Europa. In una lunga intervista al settimanale Tempi, oggi giovedì 7 settembre in edicola, l’onorevole Giancarlo Giorgetti, uno dei consiglieri più stimati da Matteo Salvini, indica il percorso che seguirà la Lega qualora il prossimo parlamento non riuscisse ad esprimere una maggioranza politica coesa.

LEGISLATURA COSTITUENTE. Alla domanda cosa accadrà se dopo le elezioni non ci sarà una maggioranza in grado di formare un governo, Giorgetti risponde: «Io sono fiducioso che l’alleanza di centrodestra otterrà un enorme consenso, se vinciamo in Sicilia, poi tutto il sud voterà a valanga per il centrodestra. Ma nel caso non raggiungessimo la maggioranza in parlamento sono convinto che serva una legislatura costituente per riscrivere la Costituzione e una legge elettorale più moderna e efficiente. Dopo il fallimento del tentativo di Renzi di forzare la mano, serve un sussulto di orgoglio e responsabilità. E non è affatto detto che da situazioni di difficoltà non possano emergere belle sorprese».

LARGHE INTESE. Su un eventuale governo di larghe intese – continua Giorgetti nell’intervista a Tempi – dobbiamo capire bene: «Un Governo per fare che cosa? Per seguire i diktat dell’Europa? Difficile, anzi impossibile, che noi potremo mai stare in un Governo simile».

APERTURA A LUPI. Per quanto riguarda invece i prossimi passi per rinforzare il centrodestra Giorgetti lancia una mano tesa a chi, all’interno di Ap, si volesse affrancare da Alfano: «Chi decide di stare con noi in Sicilia potrà farlo anche alle politiche però bisogna essere coerenti anche per il presente. Ovvero non ci si può alleare con il Centrodestra, candidarsi alle prossime elezioni per guidare il Paese insieme a noi e contemporaneamente stare in un governo di sinistra ed approvare cose tipo lo Ius Soli. Bisogna fare delle scelte definitive. Anche Maurizio Lupi e tutti coloro che sostengono le nostre giunte in Lombardia, Veneto e Liguria. Devono decidersi. O stanno con il centrodestra oppure seguono Alfano che invece continuerà a essere alleato con Renzi e con la sinistra. Altre opzioni non ci sono».

PARTITO UNICO. Alberto Giorgetti è categorico anche su altri due temi d’attualità: nessun balzo in avanti verso la costituzione di un partito unico del centrodestra come proposto nei giorni scorsi da Renato Brunetta in caso di vittoria alle politiche: «Calma, una cosa per volta – dichiara Giorgetti a Tempi – sarei più cauto. Ci sono tante sensibilità diverse al nostro interno. Sarebbe bello ma attenzione a correre con la fantasia».

ALLEANZA COL M5S. Chiusura secca anche all’ipotesi emersa tempo fa di un alleanza post elezioni con il movimento 5 Stelle: “Non ci sono mai stati contatti, incontri e tanto meno trattative. È un alleanza che non c’è mai stata».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 my 2018, come eravamo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download