Google+

Le prime Olimpiadi moderne sull’Osservatore Romano: «Un avvenimento locale»

luglio 26, 2012 Redazione

Simpatico articolo sull’Osservatore Romano appena uscito in edicola che riporta una cronaca delle prime Olimpiadi moderne apparsa sulle pagine del quotidiano vaticano il 7-8 aprile 1896.

Un avvenimento locale…

Così «L’Osservatore Romano» del 7-8 aprile 1896 dava notizia dell’inizio di una storia allora imprevedibile.

L’attenzione del pubblico greco non è in oggi rivolta né all’infelice Creta, sempre agitata, né alla Bulgaria data in braccio all’influenza russa, né alle lotte che l’ellenismo sostiene con varia vicenda nelle provincie macedoniche e bulgare.

No, l’attenzione si assorbe in un avvenimento locale, che richiama alla memoria e rinnova tutta la gloriosa epopea dell’antica Grecia, nei giuochi olimpici che si celebreranno quanto prima in Atene, con grande apparato di spettacoli, nel cui sfondo si svolgerà l’antica vita greca nella sua realtà viva e palpitante, abbellita, se pur possiamo dire così, dalle finezze e dai ritrovati dell’arte moderna.

Ne fu organizzatore un Comitato composto di molte notabilità, alla cui presidenza sta il Principe ereditario; e con felice idea e con fondi offerti da un generoso figlio della Grecia si rinnovò su antico disegno il tanto celebrato Stadio.

Si immagini il lettore un grandissimo anfiteatro, il più grande che forse esista, capace di circa 70.000 spettatori, coronato all’interno di bianchi marmi del Pentelico, il tutto avvolto nello splendore del sole attico; e di più, uno sfondo pittoresco, su cui spiccano rovine annerite, oggetto di rispetto e venerazione.

All’ingresso domina un arco, imitazione di quello che fu costruito da Erode Attico, i cui resti si conservano ancora or non è molto. Il Comitato organizzerà anche delle gite nei luoghi più celebri circonvicini, quali Maratona, Micene, ecc.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana