Google+

Le banche si ostinano nella stretta creditizia che fa incancrenire la crisi. È ora che Letta pretenda da loro il dovuto

gennaio 20, 2014 Alfredo Mantovano

Calano ancora i prestiti a imprese e famiglie. Il governo intervenga condizionando gli aiuti di Stato al sistema del credito alla riapertura dei rubinetti

La notizia è di qualche giorno fa, ma ha avuto un’eco scarsa rispetto al suo peso: in base ai dati della Banca d’Italia, il mese di novembre 2013 ha segnato un ulteriore calo dei prestiti concessi dagli istituti di credito. Il decremento nei confronti delle imprese è stato del 6 per cento su base annua, con un salto rispetto a ottobre, allorché aveva toccato il 4,9, e dell’1,5 per cento nei confronti delle famiglie (fino a ottobre l’1,3); complessivamente i prestiti al settore privato sono scesi del 4,3 per cento rispetto a novembre 2012, a fronte del 3,7 di ottobre.

Tutto ciò non si spiega per una parallela crescita delle sofferenze, che a novembre si attestavano al 22,8 per cento, dal 22,9 di ottobre. Da più di cinque anni, cioè da quando è esplosa la crisi, larga parte delle banche l’ha interpretata scindendo due profili: pretendendo, e ottenendo, dallo Stato un intervento massiccio, talora a fronte di scelte strategiche sbagliate degli istituti (ogni riferimento all’utilizzo degli introiti dell’Imu per sanare il bilancio di Mps è assolutamente voluto); drammatizzando nei confronti dei privati la logica di mercato, con restrizioni in eccesso. Il risultato è che i rilevanti contributi pubblici non hanno avuto nessuna ricaduta su famiglie e imprese, e con questo comportamento una fetta delle banche ha contribuito all’aggravamento della crisi: la crescente estromissione di aziende dal mercato e l’aumento della disoccupazione dipendono in misura non lieve da questo.

Se il governo decidesse di interessarsi non soltanto di rimpasto, di cognome dei genitori e di diffusione dell’ideologia del gender nelle scuole, vi sarebbe materia su cui impegnare più utilmente gli sforzi: tanto per cominciare, per condizionare gli aiuti al sistema del credito – che continuano a essere corrisposti – alla riapertura dei rubinetti ai privati.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana