Google+

L’asse corto D’Alema-Schroeder

giugno 2, 1999 Da Rold Gianluigi

Bokass 20

Lunedì 17 maggio, forse i sismografi hanno registrato qualche movimento tellurico nei pressi della tomba del conte Galeazzo Ciano. A Bari, qualcuno aveva fatto incautamente sapere all’anima del poveruomo, che si rinnovava un asse Roma-Berlino. In un angolo del Purgatorio, Ciano domandava ansiosamente: non interverrà anche Tokio? Il ROBERTO no, per favore no! C’è voluto del tempo per convincere il celebre genero di Mussolini che l’incontro tra il premier italiano Massimo D’Alema e il cancelliere tedesco Gerhard Schroeder non ripeteva lo schema Farinacci-Goering, ma riguardava piuttosto i “casini” interni alla maggioranza di D’Alema e alcuni problemi di Schroeder rispetto ai bombardamenti della Nato sulla Serbia e sul Kosovo. Per sua fortuna, Ciano non saprà mai le acrobazie dialettiche che i due premier hanno cercato di fare per giustificare una sorta di “piano d’intenti” da sottoporre agli alleati occidentali. D’Alema, calcando l’accento pugliese, Schroeder rifugiandosi in un dialetto franco che risale a Carlo Magno, continuavano a spiegare che “comprendendo i bombardamenti e bombardando, volevano creare delle iniziative di pace”. La linea dell’accordo era chiara, forse ai due leader, ma non ai traduttori e nemmeno agli estensori dell’eventuale documento congiunto, da recitare, con spirito gagliardo, di fronte alle televisioni europee, come la nuova iniziativa di pace italo-germanica, l’asse rinnovato Roma-Berlino. Francamente non si è ben capito che cosa sia successo. Le agenzie di stampa erano in fibrillazione, alcuni inviati speravano nella “prima” con titolone. Ma il parto della “linea per la pace” non riusciva a concretizzarsi. D’Alema sorrideva, Schroeder nicchiava. Alla fine tutti e due non capivano bene perché avrebbero dovuto fare un documento e sottoporlo agli alleati bombaroli. Così il vertice di Bari e l’asse Roma-Berlino batteva il record mondiale di brevità: l’asse era lungo un millimetro e durava un secondo. Ciano riposi in pace.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.