Google+

L’asse corto D’Alema-Schroeder

giugno 2, 1999 Da Rold Gianluigi

Bokass 20

Lunedì 17 maggio, forse i sismografi hanno registrato qualche movimento tellurico nei pressi della tomba del conte Galeazzo Ciano. A Bari, qualcuno aveva fatto incautamente sapere all’anima del poveruomo, che si rinnovava un asse Roma-Berlino. In un angolo del Purgatorio, Ciano domandava ansiosamente: non interverrà anche Tokio? Il ROBERTO no, per favore no! C’è voluto del tempo per convincere il celebre genero di Mussolini che l’incontro tra il premier italiano Massimo D’Alema e il cancelliere tedesco Gerhard Schroeder non ripeteva lo schema Farinacci-Goering, ma riguardava piuttosto i “casini” interni alla maggioranza di D’Alema e alcuni problemi di Schroeder rispetto ai bombardamenti della Nato sulla Serbia e sul Kosovo. Per sua fortuna, Ciano non saprà mai le acrobazie dialettiche che i due premier hanno cercato di fare per giustificare una sorta di “piano d’intenti” da sottoporre agli alleati occidentali. D’Alema, calcando l’accento pugliese, Schroeder rifugiandosi in un dialetto franco che risale a Carlo Magno, continuavano a spiegare che “comprendendo i bombardamenti e bombardando, volevano creare delle iniziative di pace”. La linea dell’accordo era chiara, forse ai due leader, ma non ai traduttori e nemmeno agli estensori dell’eventuale documento congiunto, da recitare, con spirito gagliardo, di fronte alle televisioni europee, come la nuova iniziativa di pace italo-germanica, l’asse rinnovato Roma-Berlino. Francamente non si è ben capito che cosa sia successo. Le agenzie di stampa erano in fibrillazione, alcuni inviati speravano nella “prima” con titolone. Ma il parto della “linea per la pace” non riusciva a concretizzarsi. D’Alema sorrideva, Schroeder nicchiava. Alla fine tutti e due non capivano bene perché avrebbero dovuto fare un documento e sottoporlo agli alleati bombaroli. Così il vertice di Bari e l’asse Roma-Berlino batteva il record mondiale di brevità: l’asse era lungo un millimetro e durava un secondo. Ciano riposi in pace.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

Tucano Urbano gioca d’anticipo su EICMA e presenta ora la collezione autunno/inverno 2017/2018. Per chi viaggia in moto 365 giorni all’anno.

L'articolo Tucano Urbano collezione autunno/inverno 2017/2018 proviene da RED Live.

È la nuova proposta a firma Diamante-DMT per l’agonista che pratica XC o Marathon ma anche per il biker esigente, che da ogni uscita si aspetta il massimo in termini di prestazione proprie e della sua attrezzatura. La DMT DM1 è progettata e realizzata per essere affidabile e performante, caratteristiche ottenute anche grazie a una […]

L'articolo DM1, nuova scarpa offroad by DMT proviene da RED Live.

Anticipa una berlina compatta a zero emissioni al debutto entro il 2022. Alla trazione integrale a gestione elettronica abbina due motori a batteria e una potenza di 272 cv. Autonomia di 400 km.

L'articolo Mercedes EQ A: la compatta di domani proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana