Google+

La violenza di Renzi. Spara contro una giusta amnistia solo perché ha la fregola del potere

ottobre 14, 2013 Antonio Simone

Si può essere favorevoli o contrari a un atto di clemenza, ma non c’è niente di più violento di dire che una cosa giusta non si deve fare perché fa perdere consensi o perché favorisce Berlusconi

Oggi capisco perché il tempo gioca contro Matteo Renzi. Il tempo non è benevolo per chi deve vincere una competizione elettorale e non ha molte idee, se non una simpatia conquistata in nome della rottamazione dei predecessori, ormai scoloriti agli occhi della gente già scolorita di suo.
Ciò che avviene nella società, che ti costringe a prendere posizione quando ancora non comandi, è un pericolo e Renzi lo dimostra. La sua recente presa di posizione sull’amnistia è sintomatica del vuoto culturale e la confusione ideologica del nostro.
Il presidente Napolitano chiede di intervenire sul dramma delle carceri per far uscire il paese da una situazione di reato continuato nei confronti di migliaia di cittadini, sia colpevoli sia innocenti, e lui non prende posizione in base alla situazione concreta. No! «L’amnistia è un autogol per il Pd», dichiara. Se fosse un contropiede, un calcio di rigore, una rimessa laterale si potrebbe fare, ma un autogol no!

Si può essere a favore o contrari – ed esistono motivi rispettabili per entrambe le posizioni – ma non c’è niente di più violento di dire che una cosa giusta non si deve fare perché fa perdere consensi o perché favorisce Berlusconi. Questa è violenza. Violenza non verbale, ma pratica, sulla pelle della gente, per quanto incarcerata. Non c’è nulla di più violento che negare una cosa giusta a migliaia di persone solo perché la si vuole negare a uno. Non c’è niente di più violento che non fare una cosa, seppur giusta, perché si teme l’autogol dei consensi.
Se questo è il nuovo, siamo a posto. Non “meglio che muoia uno per tutti” , ma “meglio che muoiano tutti per uno”. Lui, il Renzi, il Grillo del Pd.

P.S. A tutti quelli che penseranno che scrivo queste cose perché l’amnistia mi conviene, vorrei ricordare:
1) Sono innocente.
2) Sono accusato di reati così gravi che, se fossi riconosciuto colpevole, l’amnistia non mi riguarderebbe.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana