Google+

La scossa che serve a questo sistema di morti che seppelliscono morti

novembre 29, 2014 Luigi Amicone

Togliete ai magistrati il ruolo dei Padreterni. Mettete le gru e non la Guardia di Finanza di sentinella a Expo. Mandate on demand i teledenunciatori à la Gabanelli. Basta piangere, fare le vittime e gridare allo scandalo

Dopo che da una vita seppelliscono nel fango la politica, eravamo rimasti allo scandalo da “schiaffo dell’astensione”, allo shock da “fuga dalle urne”, ai Bersani “sconvolti” e ai Civati “disarmati”. A “quanto pesano quei seggi vuoti” e, giusto per cambiare argomento, dopo che ci hanno fatto due zebedei così con la vetrina della legalità e con l’Armageddon antimafia del supercommissario Cantone, all’“oddio, come è in ritardo Expo!”. Sicuramente sarà successo qualcos’altro nelle ultime 48 ore.

Sarà successo l’ennesimo animale maltrattato, l’ambiente cementificato, il bullismo sfrenato; qualcosa anche di peggiore del “declino delle Associazioni” e del “crolla il sistema Confindustria” strillato da Repubblica Affari&Finanza. Altro sacro fuoco indignato sarà stato attizzato nella fiorente impresa delle “vittime”. E se non sarà Casale Monferrato chiuso per “scandalosa sentenza”. Se non sarà una ennesima legge del menga a nascere sul tamburo della “emergenza giustizia”. Se non saranno altre carte ad aggiungere oppressione alla già opprimente messe di regole e sentenze che corroborano una vita italiana da sottosuolo, illustrata dai tombaroli, in crociera con Caronte, ci sarà stato, tanto per dirne un paio, il finto caso di “omofobia” o il nuovo manualetto Unar-Consiglio dei ministri per pulire la lingua agli scolari e fare di boccuccia a cul di gallinella i giornali.

Volete uno scossone a questo sistema di morti che seppelliscono morti? Volete non intignire nello zero virgola zero di Pil atteso per il 2015?

E allora, primo: date la buonuscita alle Gabanelli e mandate on demand i teledenunciatori. Secondo: fate prepensionamenti di massa nelle grandi testate e sguinzagliate per strada i ragazzi che hanno fame. Terzo: togliete alla magistratura la rappresentanza del Padreterno. Quarto: mettete le gru e non la Guardia di Finanza di sentinella a Expo. Quinto: ma lo avete capito che il credito va destinato alle imprese? Sesto: noi siamo l’Italia e la Germania fa l’Europa, basta piangere, cambiare le regole. Settimo: giù le tasse alle famiglie e al lavoro, costi standard dalla sanità alla scuola, deregolazione. Otto: è il tempo dei doveri, moratoria sui desideri. Nove: campi di lavoro per i teppisti. Dieci: formazione per gli immigrati e truppe sulle sponde sud del Mediterraneo per controllare i flussi migratori.

E adesso lascia stare se Renzi, Salvini o quello che resta di Berlusconi. Il meglio è il nemico del bene. Occorre fare. E occorre che non sia più impedito il fare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

6 Commenti

  1. daniperri scrive:

    Evvai!!!

  2. Giuseppe Burgio scrive:

    Quindi, in buona sostanza:
    Primo: un bel bavaglio al giornalismo d’inchiesta.
    Secondo: epurazione nelle grandi testate.
    Terzo: legacci alla magistratura nemica.
    Quarto: liberi tutti negli appalti, dalle mafie alla CDO.
    Quinto: non pervenuto.
    Sesto:quali regole? quelle delle “radici cristiane” dell’europa?
    Settimo: deregolazione a favore di chi?
    Ottavo: quelli che sono “desideri” per voi e per ruini, per altri sono diritti. E questa moratoria, fino a quando?
    Nono: chi stabilisce cos’è “teppismo”?. Per me è ciò che fanno le sentinelle e forza nuova. Troviamo un accordo?
    Dieci: dagli allo straniero, fuoco alle polveri. Ah, già, la “formazione”: full immersion nei vostri “valori”, suppongo.

    Non ci siamo proprio. Credo siano maturi i tempi affinchè la Gabanelli faccia una bella inchiesta sulla morte della democrazia nel nostro paese.

    • Giannino Stoppani scrive:

      E magari caro Beppe Burgio, visto che sei un aficionado di tele Kabul, ti puoi anche rivolgere a “chi l’ha visto” per ritrovare la capacità d’intendere e di volere.

      • Giuseppe Burgio scrive:

        Gian Burrasca, torna all’ascolto di radio maria – ma solo 5 minuti, a quest’ora i bambini dormono.
        Preghierine, e a nanna.

        • Giannino Stoppani scrive:

          Io non sono un assiduo ascoltatore di Radio Maria, ma ne so abbastanza per affermare che essa svolge un lodevole e caritatevole servizio utile per moltissimi.
          Io non sono neanche un assiduo recitatore di “preghierine”, ma anche di queste ne so abbastanza per affermare che esse si sono rivelate strumenti utilissimi per me, per la mia famiglia e, soprattutto, un validissimo mezzo per aiutare tutti quei poveri bischeri che son tanto messi male perché affidano il proprio riscatto morale ai vari Fazio, Littizzetto, Gramellini, Gabbanelli e tutta la compagnia briscola che si arricchisce a spese dei contribuenti.
          Bacioni.

        • angelo scrive:

          se hai qualche problema…..non farti venire l’ulcera….vai a fare running non pontificare in modo ridicolo….

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana