Google+

La Russa: «La Lombardia tiene. Durante i comizi la Lega esagera sempre»

gennaio 24, 2012 Massimo Giardina

«Se non molli Monti, noi molliamo Formigoni»: si è rivolto così Umberto Bossi a Silvio Berlusconi in un comizio. Risponde Ignazio La Russa a tempi.it: «A livello politico ci sarà da discutere, se la Lega vuole assumersi il rischio che vinca la sinistra, va bene. Una cosa è certa: o andiamo insieme in tutti i Comuni o in nessuno. Non li inseguiremo»

Umberto Bossi, nel discorso tenuto ieri a Milano davanti ai militanti della Lega, si è espresso con toni duri nei confronti del Pdl e ha mandato un messaggio molto chiaro a Silvio Berlusconi: «Se non molli Monti, noi molliamo Formigoni». La rottura in Lombardia significherebbe automaticamente la caduta delle giunte regionali del Veneto e del Piemonte, governate dai leghisti Zaia e Cota. Roberto Formigoni, intervistato dalla Stampa, ha raffreddato i toni: «Mai prendere per oro colato le cose dette in un comizio in piazza». L’ex ministro della Difesa, Ignazio La Russa, intervistato da tempi.it, ha risposto alle parole del senatùr.

La Russa, dopo le dichiarazioni sentite ieri al comizio della Lega, considera finita la parentela con Bossi?
In questo momento le posizioni che abbiamo sul governo sono “non identiche”. Si dimentica spesso di riconoscere che senza il governo Monti la responsabilità di questa crisi sarebbe stata addossata al governo Berlusconi. Non parlo del Berlusconi singolo, ma di tutto l’esecutivo a cui partecipava anche la Lega. L’aver fatto nascere il governo Monti per senso di responsabilità torna a vantaggio, non solo, come ci auguriamo, dei conti dell’Italia, anche se fino ad ora non abbiamo quest’impressione, ma torna anche a vantaggio politico di Pdl e Lega. Con il nuovo esecutivo si è ristabilita una verità inossidabile e cioè che la responsabilità della crisi non era nostra.

Quindi il Pdl non deve preoccuparsi per la tenuta della giunta Formigoni?
Non è che non c’è da preoccuparsi, al momento siamo separati. Sappiamo che i toni comiziali della Lega sono esagerati, sono sempre più alti della realtà. A livello politico ci sarà da discutere, come abbiamo sempre dovuto fare con la Lega. I termini della discussione riguarderanno il fatto che, andando da soli, ci sarebbe il rischio di far vincere la sinistra. Se la Lega vuole assumersi questo rischio, ce lo assumiamo anche noi. Una sola cosa non sarà possibile nelle prossime amministrative: andare insieme solo nei casi in cui i sindaci siano leghisti.

Cioè?
Vuol dire che in Lombardia, nei comuni in cui si andrà a votare nelle prossime elezioni – Como, Monza, Sesto San Giovanni, etc -, non sarà ipotizzabile prevedere una situazione di unità a Monza dove il sindaco è leghista e non a Como dove c’è un sindaco del Pdl. Va fatto un discorso equilibrato.

Quindi terranno le giunte di Lombardia, Piemonte e Veneto?
Io sono fiducioso. Non è il discorso tenuto ieri da Bossi che chiude i rapporti. Una cosa è certa: non saremo all’inseguimento della Lega. Saremo però pronti a discutere con loro.
Twitter: @giardser

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana