Google+

La Rai apre le porte agli studenti

aprile 5, 2017 Redazione

Il progetto mira a raccontare agli studenti cosa vuol dire lavorare nella produzione radio, tv e web e quali sono le figure professionali coinvolte, per creare un ponte tra formazione e lavoro

rai-ansa

Quando la riforma della scuola ha introdotto l’obbligatorietà per gli studenti dell’alternanza scuola-lavoro, si è sollevato un coro di proteste: gli insegnanti sostengono che non sia affatto facile trovare delle aziende disposte ad accogliere i ragazzi e a seguirli in un breve percorso di formazione. Allo stesso modo, quando si parla del sistema universitario italiano e della tendenza dei nostri ragazzi a scappare all’estero, si sente spesso affermare che l’università non fa abbastanza per mettere gli studenti in contatto con il mondo del lavoro. Se la scuola non sempre riesce a raggiungere le imprese, ci sono però casi in cui sono le aziende a mettersi a disposizione del mondo dell’istruzione e ad aprire le proprie porte. È, ad esempio, il caso della Rai, che ha da poco avviato il progetto «Rai porte aperte» con l’obiettivo di raccontare agli studenti cosa vuol dire lavorare nella produzione radio, tv e web e quali sono le figure professionali coinvolte.

Per parlare ai ragazzi di ogni fascia d’età, è stato studiato un percorso ad hoc per ciascun livello d’istruzione, dalla scuola d’infanzia all’università: gli studenti delle varie regioni avranno la possibilità di visitare i centri di produzione radio e tv, le redazioni dei telegiornali nazionali e regionali, il Centro ricerche e innovazione tecnologica e il Museo della radio e della tv di Torino. Per i più grandi sono previste visite didattiche di orientamento professionale, moduli di alternanza scuola-lavoro e tirocini, mentre per i bambini le visite avranno un’impostazione ludica. Sempre per i più piccoli, si è deciso di creare un Laboratorio con l’Orchestra sinfonica nazionale Rai di Torino: i musicisti e un gruppo di attori racconteranno ai bambini delle favole musicali che hanno per protagonisti i suoni e gli strumenti dell’orchestra.

Sbirciare dietro le quinte e scoprire i meccanismi di funzionamento del servizio pubblico radiotelevisivo, ha spiegato il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto, «consentirà di conoscere questi mestieri e trasmettere ai giovani la passione di tutti coloro che lavorano ogni giorno in questo settore, anche con l’ambizione di creare un possibile ponte tra formazione e professione».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Lanciata dal marchio inglese Oxford la linea Mint, dal caratteristico profumo di menta, comprende prodotti per la pulizia e la manutenzione dei veicoli a due ruote

L'articolo Gamma Oxford Mint Cleaning proviene da RED Live.

215 cv, 10 kg in meno e il debutto delle alette aerodinamiche. Questa versione speciale della RSV4 RF allestita con pezzi di Aprilia Racing di carne al fuoco ne mette davvero tanta. E noi ce la siamo gustata dal primo all’ultimo boccone. Al Mugello, dove le ali servono davvero.

L'articolo Prova Aprilia RSV4 RF FW 2018 proviene da RED Live.

Diventate capienti come le familiari grandi di qualche anno fa, le SW medie stanno vivendo una seconda giovinezza. Così come la Peugeot 308 SW GT Line, che ora si aggiorna nella tecnologia e diventa ancora più “connessa”. Schermo generoso e Mirror Screen La succosa novità della Peugeot 308 SW GT Line è la presenza di […]

L'articolo Peugeot 308 SW GT Line, <BR> adesso “parla” con lo smartphone proviene da RED Live.

La Casa di Noale propone due motorette brillanti ed economiche: sono le Aprilia RX e SX 125, una enduro, l’altra motard, entrambe vendute a 4.020 euro.

L'articolo Prova Aprilia RX e SX 125, per i nuovi 16enni proviene da RED Live.

Leggero, scattante, comodo. Il C400X dimostra ottime doti dinamiche ha un bel motore e, per primo, un sistema di connessione molto evoluto. Riuscirà a combattere contro i mostri sacri del segmento? Lo abbiamo provato per capirlo

L'articolo Prova BMW C 400 X <br> lo scooter che non ti aspetti proviene da RED Live.