Google+

La Nasa sa già che il mondo non finirà, chissà come la pensano i Maya

dicembre 14, 2012 Paola D'Antuono

L’agenzia aerospaziale americana ha diffuso un video in cui spiega scientificamente perché il mondo non è finito. Ma forse l’ha pubblicato troppo presto

Il 21 dicembre 2012 sta creando reazioni diverse in tutto il mondo. Che lo si voglia o meno, di questo benedetto calendario Maya se ne sta parlando ormai da mesi. Siamo entrati nell’ultima settimana prima del tanto pubblicizzato “ultimo giorno”, e dappertutto si parla di come prepararsi al meglio, ironicamente ma anche no, o di come far finta di niente. La Nasa, che in questo periodo non se la passa benissimo, ha addirittura preparato un video in cui spiega perché il mondo non è finito il 21 dicembre.

TROPPO OTTIMISTI. Il video s’intitola “Perché il mondo non è finito ieri” e si propone si spiegare al pubblico cosa c’è di vero (poco) e cosa c’è di falso (moltissimo) sulle profezie Maya sulla fine del mondo. Un intento nobile, non c’è che dire, peccato che arrivi un po’ troppo in anticipo. Perché la Nasa l’ha già reso pubblico oggi. Scaramanzia? Pubblicità? Bisogno di rilancio? Probabilmente tutte e tre le cose insieme, sta di fatto che la stampa non ha perso occasione per sbeffeggiare la Nasa, definendola “troppo ottimista”. Certo, sappiamo tutti che il mondo non finirà certo il 21 dicembre, ma pubblicare un video che riporta la data 22 dicembre e parla della presunta fine del mondo come di un evento già passato appare un po’ troppo azzardato. Forse sarebbe stato meglio rimandare di sette giorni la pubblicazione, ma sta vedere che la Nasa aveva paura che la sua spiegazione scientifica non l’avrebbe vista nessuno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi