Google+

La musica degli Ok Go corre su YouTube

febbraio 8, 2012 Elisabetta Longo

I quattro musicisti di Chicago si sono fatti conoscere dal grande pubblico grazie alle coreografie sul tapis rulant di Here it Goes Again. Oggi, a distanza di anni, continuano a far impazzire i fan più per i videoclip su YouTube che per la loro musica

Una band indie deve essere conscia che emergere dall’infinito universo della musica alternativa non deve essere facile. Non basta avere una buona melodia, le facce e il look giusto, bisogna avere un’idea che nessuno ha avuto prima. Questa è la storia del gruppo Ok Go, quattro ragazzi di Chicago che suonavano in tutti i localini dello stato dell’Illinois e sono riusciti a diventare famosi grazie a Youtube e al video della loro canzone, Here it Goes Again in cui, senza particolari dote atletiche, si lanciavano in una coreografia saltando e ballando su quattro tapis roulant. Niente effetti speciali, telecamera fissa su di loro e tanta ironia: questo il mix vincente per conquistare il primo YouTube Video Awards.

Una volta capita la formula vincente, quella del video accattivante che supera l’effettiva qualità musicale e la memorabilità della canzone, gli Ok Go sono andati spediti verso altri video studiati al dettaglio. In White Knukles sono vestiti di bianco e con cani e animali vari da far saltare su dei bidoni impilati a piramide. In End love vestiti con tute colorate si muovono in stop motion all’interno di un parco. In This too Shall Pass fanno parte di una banda musicale e suonano con gli alberi. Fino all’ultimo, Needing’ Getting, in cui i quattro sono a bordo di una macchina e la usano per creare “l’effetto domino” e far cadere tutta una serie improbabile di oggetti tra cui pianoforti, bidoni, cartelli. Aspettiamo il loro prossimo divertissment.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.