Google+

La lotta per il significato dell’esistenza è la sola reale minaccia per il potere

novembre 17, 2012 Luigi Amicone

In Occidente l’indifferenza al senso religioso diventa odio di sé, come indicano le proteste contro la Merkel che per una volta aveva detto la verità sulla persecuzione dei cristiani

Che le intenzioni della vita non siano un problema politico ma siano il problema politico ce lo hanno insegnato nei paesi dell’ex Unione Sovietica e satelliti uomini come Solzenicyn e Havel. Il punto è che, dopo la caduta del Muro, né postcomunisti né liberali hanno ritenuto politicamente decisiva e condizione per la democrazia la “lotta per la religione” (Masaryk). Ovvero, hanno escluso dalla politica la lotta per il significato della vita.

È qui che la società “globalitaria”, progressista o conservatrice che sia, si specchia nei totalitarismi del passato mostrandone la cupa e persistente attualità. Come insegna la Cina (definita da Repubblica un esempio di “comunismo di successo”), apertura al mondo e “diritti umani” secondo un’etica stabilita da un potere impersonale (dalla Coca Cola all’agenda gay, dalle leggi anticorruzione al diritto all’aborto non selettivo, tale è il “comunismo di successo”) stanno procedendo di pari passo alla repressione dell’esperienza religiosa (soprattutto se cristiana) che è primaria apertura al mondo e diritto umano fondamentale.

Questo succede perché la lotta per il significato della vita rappresenta l’unica reale minaccia per il potere impersonale. Ciò è così vero che nel continente dove un vuoto di vita fa il paio con un “pieno” di potere impersonale (regolamentare, tecnico, giurisdizionale) l’indifferenza alla “lotta per la religione” si traduce in cupo e persistente “odio di sé”. Come ci hanno testé ricordato le proteste contro la Merkel che, per una volta, ha detto una parola vera e disinteressata («il cristianesimo è la religione più perseguitata al mondo»). O come tocchiamo con mano nella consunzione dell’immagine sociale ed emarginazione politica delle Chiese cristiane.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Daniele, Napoli scrive:

    mio padre ha sempre detto che ci si può fermare, se non si può agire in maniera trasparente. Vedo, invece, che anche la religione si affanna a “trafficare” con un partito o un singolo politico per modificare il testo di una legge secondo i propri principii. Lasciando agli altri l’onere di lottare per il significato della propria vita. Ma non so se la religione così facendo attiri persone. Come mi pare di leggere fra le righe, il significato della vita lo vedo minacciato ogni giorno da persone che vanno in chiesa, annuiscono quando il prete dice qualcosa, ma poi escono e si comportano “secondo il mondo”. Forse, più semplicemente, non riescono a seguire fiumi di parole, ragionamenti sofisticati. Cioè cercano il quieto vivere. Delegano alla religione e ai politici di gestire la propria vita. Salvo scendere in piazza a protestare contro gli stessi politici che loro hanno eletto.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana