Google+

La grande bellezza o la grande scontatezza?

gennaio 13, 2014 Antonio Gurrado

Il film di Paolo Sorrentino vive di due momenti chiave: il primo è quando Sabrina Ferilli si spoglia nuda, il secondo è la risposta di una suora alla domanda sulla povertà

Tratto dal blog di Antonio Gurrado Dopo che donne sempre in ritardo mi avevano impedito per ben due volte di guardarlo al cinema, ho visto La grande bellezza. E’ la storia drammatica di Jep Gambardella, un personaggio complesso e cinico che si aggira per Roma alla ricerca di altri personaggi ma riesce a incontrare soltanto prevedibili macchiette e inquadrature pretenziose. La trama gode tuttavia di due momenti chiave. Il primo è quando Sabrina Ferilli si spoglia nuda sullo schermo e in sala ci si domanda se la Roma abbia vinto lo scudetto. Il secondo è quando il protagonista deve intervistare una suora centenaria e costei gli risponde: “La povertà non si racconta”; dopo di che fa una lunga pausa durante la quale lo spettatore ha tempo di dirsi: “Adesso completerà la frase dicendo che la povertà non si racconta, si vive”; dopo di che lo spettatore ha tempo anche di dirsi: “Ma no, non può davvero dire ‘si vive’; dire ‘si vive’ sarebbe troppo banale perfino se la sceneggiatura l’avessi scritta io”; finché al termine della lunga pausa significativa e cogitabonda, quando la suspense sta facendo tintinnare le coronarie, la suora centenaria completa con grande solennità la frase dicendo proprio, a sorpresa: “Si vive”. Dalla versione definitiva del film risulta tagliato in fase di montaggio il colpo di scena finale, un rigurgito metacinematografico in cui Jep Gambardella guarda dritto in camera e si rivolge a Paolo Sorrentino chiedendogli: “Uagliò, ma si’ propio sicuro sicuro ca tu si’ ‘o stesso reggista che ha fatto Il divo?”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. nessuno says:

    Io il tono ironico di Tempi non l’ho mai capito. Ci provo, sono pure del movimento, ma proprio non ci riesco.

    Questo articolo non dice assolutamente nulla, e vabbè, ma non fa nemmeno ridere.

    Boh…

  2. beppe says:

    strano che gurrado non abbia visto altro, ad il tratto sempre negativo dei personaggi che rappresentano la chiesa ( sempre identificata con cardinali e monache, come se nella chiesa non ci fosse altro). in questi giorni in televisione si fa un gran battage del film ( prodotto dai cari amici berluschini). è il business, altro che bellezza.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download