Google+

La Germania vuole commissariare la Grecia, Sapelli: «La Merkel ha perso la testa»

gennaio 30, 2012 Leone Grotti

Il Financial Times ha rivelato nei giorni scorsi che la Germania avrebbe proposto di affidare la gestione delle politiche di bilancio greche a un commissario europeo. Il docente di Storia economica Giulio Sapelli commenta a tempi.it: «È inammissibile che la proposta venga fatta con un’indicazione arrogante da un paese che si è ricostruito grazie agli aiuti europei».

«La Merkel antepone la Germania all’Europa, ormai ha perso la testa». Giulio Sapelli, professore ordinario di Storia economica presso l’Università degli studi di Milano, ha commentato così a tempi.it l’inusuale richiesta di Berlino che la Grecia venga commissariata dall’Unione Europea. Il Financial Times ha rivelato per primo che il governo tedesco, prima di dare il suo assenso al secondo pacchetto di salvataggio per la Grecia, vorrebbe che Atene cedesse la sovranità sulle decisioni fiscali e di spesa. Si tratterebbe di un’estensione senza precedenti del controllo della Ue su uno stato membro. Una fonte governativa ellenica ha confermato che c’è stata «effettivamente una nota informale presentata all’Eurogruppo».

La Grecia ha escluso però in modo categorico di cedere alla Commissione europea la sua sovranità in tema di politiche di bilancio.
Già in passato le finanze della Grecia sono state gestite da un consorzio di grandi potenze. Il commissariamento è quasi iscritto nel destino di Atene e l’attuale politica dell’Ue va in questa direzione. Ma una proposta del genere non può arrivare dalla Germania.

Perché?
Un conto è se la Commissione europea l’avesse proposto dopo una discussione serrata con i diretti interessati. Allora forse si poteva ragionare se convenisse o meno. Ma è inammissibile che la proposta venga fatta con un’indicazione arrogante da un paese che si è ricostruito grazie agli aiuti europei. La Merkel ha sbagliato, ha perso la testa.

Addirittura?
Sì, la cancelliera tedesca antepone la Germania all’Europa. Quello che hanno proposto è gravissimo. La Commissione e la Grecia hanno fatto bene a rifiutare, sono intelligenti. Ma la verità è che ormai l’Unione cristiano-democratica (Cdu) è un partito in crisi, che ha perso il senso storico per cui Adenauer l’ha fondato. Non parliamo poi del suo leader politico, Angela Merkel, in totale crisi di identità. Altro che crisi della politica italiana. Speriamo solo che alle prossime elezioni i socialdemocratici, vincendo, ce la tolgano di torno.
twitter: @LeoneGrotti

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. paolo delfini scrive:

    CONDIVIDO L’ANTIPATIA PER LA MERKEL,MA NON ILLUDIAMOCI, I SOCIALDEMOCRATICI SONO PEGGIO, COMUNQUE SIA LA CDU ,LA FDP E LA SPD APPARTENGONO ORMAI DI FATTO ALLA MEDESIMA “AREA CULTURALE”, PER DIRLA IN BREVE.AD OGNI MODO COME IN ITALIA LE DECISIONI CHE CONTANO NON LE PRENDONO I PARTITI, MA I LOCALI SALOTTI “BUONI”.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana