Google+

La fredda luce del giorno, poche idee e confuse

maggio 24, 2012 Simone Fortunato

Thriller mediocre di bassa fattura e poche idee. Diretto dal regista francese di origine tunisina Mabrouk El Mechri, che nel 2008 aveva presentato il curioso JCVD – Nessuna verità, in cui Jean-Claude Van Damme (da qui il titolo) nei panni di se stesso finiva tra gli ostaggi presi da alcuni banditi,  La fredda luce del giorno, […]

Thriller mediocre di bassa fattura e poche idee. Diretto dal regista francese di origine tunisina Mabrouk El Mechri, che nel 2008 aveva presentato il curioso JCVD – Nessuna veritàin cui Jean-Claude Van Damme (da qui il titolo) nei panni di se stesso finiva tra gli ostaggi presi da alcuni banditi,  La fredda luce del giorno, uscito il 18 maggio, è un film che sconta una pessima sceneggiatura che ricicla molti luoghi comuni del genere, dalla valigetta al ruolo dei servizi segreti fino al tema dell’identità, espressi meglio in ben altre pellicole, Ronin di Frankenheimer su tutte. L’incipit è promettente e ricorda un grande thriller degli anni 80, l’indimenticato Frantic di Roman Polanski. Giunto in Spagna a trovare la famiglia in vacanza, il giovane Will (il poco carismatico Henry Cavill) si ritrova la famiglia rapita da misteriosi individui, forse terroristi, in un paese straniero di cui non conosce lingua e leggi. Soprattutto, senza l’aiuto delle forze dell’ordine che sono pronti ad addossargli ogni colpa.

Inizio non malvagio con un uso intelligente della suspense (carina la sequenza col motoscafo che porta al rapimento della famiglia). Per il resto, eccezion fatta per Sigourney Weaver, tostissima e credibile, il film inanella una serie di banalità. Troppe le inverosimiglianze nella narrazione (su tutte il rapporto con la bella Lucia interpretata da Véronica Echegui), bassissimo il livello di caratterizzazione dei cattivi e dei buoni: gli aiutanti della coppia Will/Lucia sono davvero poca cosa in termini di psicologia e di efficacia narrativa. Lo spazio che da metà film in avanti concede El Mechri è tutto all’azione, concitata, non disprezzabile in sé come nelle sequenze degli inseguimenti, in più di un momento però confusionaria e che non tappa i troppi buchi narrativi e svia l’attenzione da alcune scelte di sceneggiatura altamente discutibili, come quella di rinunciare dopo pochi minuti al carisma e alla forza scenica di un attore come Willis. Le svolte sono deboli e anche l’ambiguità di un personaggio forte come quello della Weaver viene liquidato in poche battute. Regia altalenante: efficace quando si tratta di sparare e di correre ma quando la scena richiede maggiore complessità, tipo quella del blitz architettato da Roschdy Zem (bravo, faccia perfetta) e compagni, il tasso di spettacolarità scende paurosamente.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana