Google+

La Fifa dà l’ok: ai Mondiali 2014 tecnologie contro i gol fantasma

febbraio 20, 2013 Redazione

HawkEye e GoalRef sono state testate durante lo scorso Mondiale per Club. I risultati sono stati ottimi, così le vedremo all’opera anche alla prossima Confederation Cup.

La sperimentazione ha dato risultati ottimi: il Mondiale per Club, disputatosi in Giappone lo scorso dicembre, è passato senza alcun problema per le tecnologie GLT (Goal-line technology) contro i gol fantasma. Così ieri la Fifa ha deciso: i due sistemi verranno estesi anche al Brasile, per la prossima Confederation Cup (giugno 2013) e i Mondiali dell’estate 2014. «Lo scopo è di utilizzare il GLT per aiutare gli ufficiali di gara e installare un sistema in tutti gli stadi», si legge nel comunicato stampa che l’organo mondiale del calcio ha diffuso ieri: «Con tecnologie differenti sul mercato, la Fifa ha lanciato un bando oggi, stabilendo le richieste tecniche necessarie per i due eventi prossimi in Brasile».

DUE STRUMENTI. Due sono le tecnologie sperimentate: HawkEye e GoalRef. La prima è usata anche per tennis e cricket, è prodotta da un’azienda inglese e prevede l’istallazione di alcune telecamere dietro alla porta, in grado di stabilire la posizione esatta della palla: quando questa supera la linea, l’arbitro riceve un segnale sul suo orologio. Uguale succede con GoalRef, nata invece per la pallamano e progettata in Danimarca: dieci antenne creano un campo magnetico intorno alla porta, che riesce a stabilire la posizione della palla grazie a 3 microchip contenuti in essa, e avverte il giudice di gara qualora questa è in rete. Il sogno di Blatter è vedere queste strumentazioni adottate in più competizioni possibile nel giro di poco tempo, così da ridurre probabilità di errore dell’arbitro e successive polemiche. Unico ostacolo, il prezzo: si parla di qualcosa come 200mila per ogni stadio.

Seguici su Tempi Sport 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download