Google+

La Fcc vuole i telefoni a bordo aerei, ma i passeggeri no

dicembre 16, 2013 Elisabetta Longo

Anche se la Fcc ha dato l’ok, la maggioranza dei viaggiatori non li vuole

La Fcc, autorità delle telecomunicazioni negli Stati Uniti, aveva già dato l’ok per effettuare e ricevere telefonate a bordo degli aerei. Ma ecco che, contro ogni previsione, sono stati i passeggeri e il personale di bordo a dire no alle comunicazioni a bordo. La Fcc ha infatti condotto un sondaggio ed è risultato che né passeggeri, né hostess e stuard gradirebbero la presenza a bordo di persone che telefonano. Perché disturbano, e per molti il viaggio in aereo è un momento per rilassarsi.

DAL 1991 A OGGI. Il divieto era stato introdotto nel 1991, ma ormai non ci sono più interferenze con gli strumenti usati dai piloti. Airlines for America, grande protagonista del trasporto aereo negli Usa, ha provato a proporre telefonate a pagamento o creazione di una sezione premium del velivolo nella quale si può usare liberamente il cellulare, per esempio nella prima classe. Ma il sondaggio effettuato dalla Quinnipac University, commissionato dalla Fcc, indica che il 60 per cento degli americani vuole mantenere il divieto, mentre il 30 vuole il telefono libero. Mentre un controsondaggio fatto dalla National Public Radio è ancora più severo. Il 70 per cento è contrario all’uso della voce ma dice sì al a messaggi e a Internet, solo l’8 per cento è favorevole all’uso libero del telefono.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download