Google+

La conferenza stampa di Formigoni sulle falsificazioni dei giornali – LIVE

luglio 19, 2012 Redazione

Roberto Formigoni ha convocato per le 14.30 un conferenza stampa sulle falsificazioni dei giornali di sinistra.

Alle 14.30 di oggi Roberto Formigoni terrà una conferenza stampa, come si legge dal suo sito internet, «Su tutte le falsificazioni dei giornali di sinistra. Roberto Formigoni mostrerà, in particolare, come i quotidiani Il Fatto e la Repubblica truccano le carte». Vi terremo aggiornati sullo svolgimento di questo incontro.

15.04: Conferenza stampa finita.
15.00: Rispondendo ad un giornalista, Formigoni dice: «Repubblica si aspetta sempre qualcosa da me, io però ho presentato delle carte».
14.58: Formigoni minaccia querele a Repubblica e Il Fatto Quotidiano. «Paradossale quello che ha fatto oggi il Fatto. Si sono riferite a ipotesi investigative della G.d.F., e le hanno pubblicato come vere».
14.56: «Si è usata su di me un’aggressione politico-mediatica basata su falsità, basandosi su dichiarazioni di Daccò manipolate».
14.52: Dopo un affondo sulle cene, Formigoni parla di un articolo di Repubblica del 28 maggio. Il presidente parla di violenza espressiva che non trova conferma in alcuna carta e in alcun documento.
14.48: «Daccò dice quelle barche sono mie e le ho usate frequentemente, mentre il Fatto Quotidiano dice che erano a disposizione di Formigoni».
14.40: Formigoni parte ad analizzare alcuni articoli di Repubblica. Si inizia con uno del 26 maggio, che contiene alcune falsificazioni sull’uso dell’imbarcazione “Ad Maiora”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Più leggera, più filante e più efficace che in passato. Mossa da un 2.0 turbo da 276 cv a iniezione diretta di benzina, la berlina di lusso americana sfida senza complessi d’inferiorità le blasonate rivali europee. Finiture curate e dotazione di serie ricchissima

La Casa britannica annuncia l’erede dell’ammiraglia sportiva del 1976. Mossa da un V12 5.9 da almeno 570 cv, sarà destinata ai mercati del Medio Oriente. Per possederla non basterà essere ricchi: Aston Martin sceglierà i clienti da “invitare” all’acquisto

L’evoluzione del paraschiena, che permette una maggiore libertà di movimento

Speciale Nuovo San Gerardo