Google+

La Colletta il giorno dopo, sistemando gli scatoloni in magazzino. “La carità è contagiosa”

novembre 25, 2012 Giovanni Ferrari

A Ferrara dopo la Giornata della Colletta Alimentare, ritrovo per sistemare quel che è stato raccolto. L’arcivescovo: “Voi avete fatto il cristianesimo”

Un piatto (abbondante) di pasta col ragù dopo aver lavorato l’intera giornata in molti supermercati della provincia. Questo è quello che accade già da più di dieci anni in un magazzino di Ferrara, nella serata della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Sono facce stanche ma felici quelle dei volontari che si ritrovano per raccontarsi quello che è successo e per fare l’ultimo sforzo, scaricando gli scatoloni dai camion.

Bianca, studentessa di Medicina, ci tiene a raccontare cosa le è capitato: “Per via di alcune questioni sono arrivata in ritardo di una mezzoretta nel piccolo supermercato che mi era stato assegnato; la cosa sconvolgente è che di fianco al manifesto della colletta attaccato dai gestori del negozio c’erano già due sacchetti pieni, appoggiati per terra”. Colletta, quindi, come sinonimo di occasione: il gesto propone a tutti di riguardare il proprio bisogno, le proprie esigenze.

Uno stupore che ha accompagnato anche Giulia nel corso della giornata. “Anche i titolari del negozio dove mi trovavo si sono sentiti chiamati in causa: vedendoci intenti a fermare le persone per proporgli la colletta, hanno iniziato a chiederci, si sono interessati a quello che facevamo, tanto da regalarci un cotechino”. La neodottoranda non ha dubbi: “La carità è contagiosa”.

L’impatto è più forte per Gianpaolo e Chiara, studenti dell’Università Cattolica di Milano (scesi a Ferrara invitati da alcuni amici) che, proponendo il gesto della colletta alimentare a un signore di mezza età, si sono resi conto delle gravi conseguenze che la crisi economica sta portando nelle vite personali di molti. “Questo signore ci ha raccontato la sua difficile situazione – inizia Chiara – e del fatto che già da un po’ di tempo non ha più lavoro né riceve alcun tipo di sussidio economico”. “Stava usando i suoi ultimi soldi per una “spesa di emergenza” – riprende Gianpaolo – e noi non potevamo non proporgli di darci i suoi dati in modo da essere contattato dall’Associazione Banco Alimentare, in modo che il suo bisogno effettivo potesse essere almeno in parte soddisfatto”.

Storie semplici che testimoniano la portata di un evento che, anno dopo anno, continua a fare la stessa proposta (mai scontata o superata) a migliaia di persone. Con una promessa più grande, come ha ricordato ieri sera l’arcivescovo della diocesi di Ferrara-Comacchio Paolo Rabitti, in una breve visita al magazzino nel bel mezzo dello scarico dei pacchi: “Oggi siamo testimoni di un grande gesto di carità, la quale è una delle cose più importanti del Cristianesimo: possiamo dire quindi che oggi in tutti i supermercati voi avete fatto il cristianesimo”.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. maria scrive:

    Che bello averlo, ancora una volta, fatto! Quanti, prima di entrare nel supermercatino, ci hanno chiesto il sacchetto da riempire;poi verso le 17,30 una signora in ritardo per la Santa Messa, ci ha lasciato lì i soldi “fate la spesa voi, io voglio andare a Messa;e un’altra, dopo averci consegnato il sacchetto pieno ci ha ringraziato; ancora, un signore ha detto: “tanto che posso ancora, lo faccio, poi ci penserà il Buon Dio”.Ci sono stati anche quelli che: “Ho già dato stamattina”, quelli che: “ho fatto la spesa all’esselunga ma mi sono dimenticata una cosa”. Ci chiedevano di scusarli.
    Certo, considerando che questa raccolta la facciamo l’ultimo sabato del mese di novembre, quindi visti i tempi di magra, è un MISTERO che si ripete. “Quanto ci donano perchè sia donato!”.
    Al prossimo anno, se Dio vuole! Maria

  2. Nicola scrive:

    Quest’anno ho portaco con me anche i miei figli Martina 9 anni Flavio 5 !!! Esperienza Bellissima, grazie Camillo per l’invito

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana