Google+

La casa di Johnny e June tornerà a suonare

febbraio 9, 2012 Elisabetta Longo

Il mito di Johnny Cash rivivrà presto tra le mura della casa in cui visse con il grande amore della sua vita, June Carter. Merito di un collezionista di cimeli del rock che sta per aprire un grande museo dedicano a un’icona della musica americana.

“Because you’re mine, I walk the line”. Siccome ti ho con me, rigo dritto, cantava Johnny Cash celebrando l’amore per la donna della sua vita, la cantante June Carter. La donna che l’aveva aiutato ad alzarsi dopo il periodo di dipendenza da alcol e sostanze varie, che sapeva amarlo anche quando lui non si amava più. Convolati a nozze nel 1968 e trasferiti a Nashville nel Tennessee, i due non si sono mai più allontanati, anche quando lui andava in tour, la voleva sempre con sé sul palco. Sorridenti, vicini e sereni, Johnny e June son sempre stati così, fino alla fine, e quando lei è venuta a mancare nel maggio del 2003 lui l’ha seguita qualche mese dopo. Impossibile non immaginarli ancora insieme a cantare Jackson o It ain’t me.


Saranno felici di sapere che la loro vecchia casa diventerà nei prossimi mesi un museo dedicato al patron del blues, del country e di certe ballate cantate con voce roca. Conterrà tutti le memorabilia che Bill Miller, noto collezionista di cimeli rock, ha raccolto negli anni, sia gli oggetti contenuti nel vecchio museo dedicato a Cash, ad Henderson, in Tennessee, e ormai chiuso da una decina d’anni. Una delle figlie di Johnny, Roseanne, avuta dalla prima moglie, si è detta felicissima dell’operazione: «Miller è stato un supporter incredibile di mio papà ed è uno dei maggiori collezionisti di sue memorabilia. Ho molta fiducia in lui, credo che ne nascerà qualcosa pieno di dignità e classe e che sarà storicamente importante, non penso che farà delle cose kitsch. Seguirò con grande interesse il suo progetto». Anche il figlio John, avuto da June, ha dimostrato il suo entusiasmo. L’annuncio ufficiale da parte dell’amministrazione di Nashville verrà fatto a San Valentino, giorno che Johnny e June si sarebbero senz’altro ricordati di festeggiare.
 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.