Google+

La Bundesbank suggerisce una patrimoniale ai paesi in crisi (e a Roma fischiano le orecchie)

gennaio 28, 2014 Redazione

Per la Banca centrale tedesca se un governo non sa far quadrare i bilanci pubblici, allora è legittimo chiedere il conto ai cittadini. Non agli altri Stati europei

Abbattere il debito pubblico di uno Stato in crisi si può: per esempio, ricorrendo a una tassa patrimoniale una tantum sulla ricchezza detenuta dai suoi cittadini. A suggerire la soluzione è un report mensile della Bundesbank, la Banca centrale tedesca (Buba), rivolto a quegli esecutivi che, come quello italiano, non riescono più in alcun modo a far quadrare i conti delle finanze pubbliche, né inasprendo il carico fiscale sulle famiglie e i lavoratori, né tantomeno razionalizzando e tagliando la spesa.

LA BUBA PENSA ALL’ITALIA? Il report non fa riferimenti espliciti ad alcun Paese, nemmeno al nostro, ma il pensiero inevitabilmente va a Roma che, dopo Atene, detiene il più alto debito pubblico d’Europa se parametrato al Pil, nonché il secondo in termini assoluti, con i suoi 2.104 miliardi di euro. Una cifra monstre se raffrontata a quella di tante altre economie europee.
Il principio in base al quale la Buba giustifica il prelievo sui patrimoni detenuti dai cittadini per ripagare il debito di uno Stato, accumulato negli anni dai governi succedutisi alla guida di quel Paese, è semplice. È quello della «responsabilità nazionale, in base al quale i contribuenti sono responsabili per gli obblighi del loro governo, prima che questo decida di ricorrere alla solidarietà degli altri Stati». Detto altrimenti, come semplifica oggi La Stampa: «La responsabilità dell’indebitamento» di uno o più governi «risale, all’ultimo, ai cittadini elettori di quel Paese». «Non si può certamente scaricarla congiuntamente sui cittadini di tutti i Paesi dell’euro, come avverrebbe con gli “eurobonds” invocati da gran parte dei politici italiani».

COME A CIPRO. L’Italia ha già provato gli effetti di una patrimoniale, ricorda il Financial Times, quando nel 1992 l’allora primo ministro Giuliano Amato decise un prelievo dello 0,6 per cento su tutti i conti correnti dalla notte alla mattina. Secondo il Fondo monetario internazionale, il ricorso alla patrimoniale, «se viene attuato prima che ogni tentativo di evasione sia possibile e vi è la convinzione che non sarà mai più ripetuto», non altera il comportamento della popolazione e può essere considerato da alcuni una misura «equa».
In tempi recenti c’è anche un altro precedente: Cipro, dove il prelievo forzoso è stato applicato dal governo solamente sui conti correnti superiori a 100 mila euro, in cambio del prestito da 10 miliardi di euro che la Troika (Bce, Fmi e Ue) ha fatto al governo di Nicosia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. marzio scrive:

    La ” perspicacia” della bundesbank non ha limiti…….

    • ragnar scrive:

      Personalmente, quando c’è stata la guerra in Libia, io ero uno dei sostenitori. Era l’occasione per prendere possesso di quel paese una volta per tutte e risanare l’economia vendendo il petrolio. Spiace dirlo, ma di sti tempi il fine giustifica il mezzo.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana