Google+

La brutta fine di Baltasar Garzón, il pm che sognava una Mani Pulite planetaria

febbraio 10, 2012 Redazione

Il giudice spagnolo, famoso tra l’altro per avere tentato di incastrare l’ex dittatore cileno Augusto Pinochet, è stato condannato a 11 anni di inabilitazione dall’incarico per la vicenda delle intercettazioni da lui disposte nel “caso Guertel”.

Il molto mediatico e discusso giudice Baltasar Garzón, famoso tra l’altro per avere tentato di incastrare l’ex dittatore cileno Augusto Pinochet, è stato dichiarato colpevole di abuso di potere e violazione dei diritti costituzionali dal Tribunale Supremo spagnolo per avere ordinato nel 2008 l’intercettazione di conversazioni in carcere fra tre imputati nel caso Gurtel, una presunta trama di corruzione politica, e i loro avvocati difensori.

Il Tribunale Supremo oggi ha condannato Garzón, 56 anni, a una inabilitazione dalla magistratura per 11 anni e a una multa di 2520 euro. La sentenza pone fine probabilmente alla carriera del giudice, già sospeso dall’incarico in forma precauzionale due anni fa. Garzon è stato sottoposto a giudizio davanti al Tribunale Supremo negli ultimi giorni in una seconda causa, per avere avviato nel 2008 una breve inchiesta sugli scomparsi del franchismo nonostante in violazione della legge di amnistia votata nel 1978 dal parlamento di Madrid. Questo secondo processo si è concluso ieri. La sentenza è attesa nei prossimi giorni.

Garzón è inoltre imputato in un terzo procedimento: è accusato di presunta corruzione per avere tenuto negli Usa un ciclo di conferenze finanziato fra gli altri dal Banco Santander e avere prosciolto in una causa il presidente della banca Emilio Botin al suo rientro in Spagna.
(ANSA)

 

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. de carolis filippo says:

    chi la fa l’aspetti!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi