Google+

Kenya. «La vaccinazione contro il tetano è sicura. Tre su 59 le fiale che contenevano l’agente sterilizzante»

gennaio 13, 2015 Redazione

La commissione composta da membri del governo e della Chiesa cattolica ha diffuso i risultati provvisori delle analisi dei vaccini forniti dall’Oms

«La vaccinazione contro il tetano è sicura», anche se i risultati «sono ancora provvisori» e «tre fiale su 59 contenevano effettivamente l’ormone beta Hcg (agente sterilizzante, ndr)». È quanto dichiarato ieri in conferenza stampa da Fredric Were, direttore della scuola di medicina dell’università di Nairobi, e da Stephen Karanja, presidente dell’Associazione dei medici cattolici, che insieme guidano la commissione incaricata di verificare se il vaccino anti-tetano diffuso in Kenya dall’Oms contenga o meno agenti sterilizzanti. I dati riferiti ieri dai due, intervenuti insieme a membri del governo, provengono dai test preliminari e non definitivi di uno dei due laboratori incaricati di analizzare i vaccini.

«TRE ERANO CONTAMINATE». «Il numero totale delle fiale analizzate è 59», ha detto Karanja aprendo la conferenza stampa. «Tre di queste contenevano l’ormone beta Hcg. Queste tre fiale sono state raccolte sul campo durante la campagna di vaccinazione», analizzate una prima volta e poi di nuovo testate dai laboratori incaricati dalla commissione, che le hanno ricevute già aperte. «Tutte le altre 56 fiale, comprese quelle appartenenti allo stesso lotto delle tre contaminate, non contenevano l’ormone beta Hcg», ha aggiunto Were.

PERICOLO STERILIZZAZIONE. A novembre 2014, il governo ha bloccato la campagna di vaccinazione contro il tetano dell’Oms, dopo l’allarme lanciato in aprile dall’Associazione dei medici cattolici e dalla Conferenza episcopale del Kenya, secondo le quali avrebbe potuto causare la sterilizzazione di oltre due milioni di donne. Il governo del Kenya, insieme all’Oms, ha respinto le accuse e una commissione composta da membri del governo e della Chiesa è stata incaricata di verificare la reale pericolosità del vaccino.

RISULTATI PROVVISORI. Le fiale da analizzare sono state inviate in due laboratori: uno locale e uno tedesco. I risultati discussi nella conferenza stampa di ieri provengono dal laboratorio locale ma sono ancora provvisori e «quindi potrebbero non accertare i livelli di contaminazione. Stiamo ancora aspettando il rapporto definitivo dal laboratorio locale e i risultati del laboratorio internazionale», ha aggiunto Karanja.

«DOBBIAMO FARE PIÙ ATTENZIONE». Il direttore dei Servizi medici, Nicholas Muraguri, che ha partecipato alla conferenza stampa, ha affermato che «il messaggio chiaro che questa commissione vuole mandare è che dobbiamo essere più vigili, abbiamo bisogno di fare attenzione ad ogni possibile falla». I tre vaccini contaminati, ha aggiunto Muraguri, «non devono far temere per la campagna di immunizzazione passata, presente e futura». Solo i risultati definitivi, che dovrebbero arrivare nel giro di poche settimane, potranno mettere la parola fine a questa vicenda.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

6 Commenti

  1. EquesFidus scrive:

    In ogni caso, c’è da spiegare perché in 3 fiale era presente l’ormone bHCG; perché o quelle fiale sono state preparate con metodi ottocenteschi, oppure stavano per essere impiegate in qualcosa di ben losco (e molto, molto poco umano):

  2. Filomena.... scrive:

    “Queste tre fiale sono state raccolte sul campo durante la campagna di vaccinazione», analizzate una prima volta e poi di nuovo testate dai laboratori incaricati dalla commissione, che le hanno ricevute già aperte.”
    Potrebbe essere stato chiunque, ma voi avevate deciso che era l’OMS che le aveva fatte produrre così alterate….
    Stavolta vi è andata male, ritenta sarai più fortunato!!!

    • @Filomena

      adesso sei tu che fai lo stesso errore che denunci.

      Commento decisamente di cattivo gusto.

    • domenico b. scrive:

      Filomena, tu quando si tratta di giustificare comportamenti tesi a impedire la nascita di una nuova vita sei sempre in prima fila.

      • filomena___ scrive:

        No, solo quando si tratta di tutelare la salute di chi è già nato!!!! E poi cosa c’entra? Qui si parla di vaccini contro il tetano perinatale, non di impedire a nessuno di fare i figli che consapevolmente sceglie di mettere al mondo.

  3. Elizabeth scrive:

    C’è una balla di fondo. L’ormone HCG è l’ormone della gravidanza. Il suo compito è di proteggere la gravidanza e di interrompere il flusso dell’ormone LFS, che regola il ciclo. Ma questo effetto lo ha finché rimane nel corpo umano. Chi fa transfer di embrioni congelati si fa una sottocutanea o un’intramuscolare di HCG circa una settimana prima del transfer. Dopo 10-14 giorni l’effetto non c’è più. Io personalmente ho fatto questa puntura molte volte e non sono sterile per nulla ( il mio problema non era il concepimento, ma la difficoltà del mio sistema immunitario ad accettare gli embrioni).

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana