Google+

Kate Middleton ha sangue blu. E noi che credevamo alla favola di Cenerentola

dicembre 18, 2012 Elisabetta Longo

Il principe che sposa la ragazza qualunque, ovvero la favola di Cenerentola impersonificata oggi da William e Kate, potrebbe crollare. Non a causa di un tradimento ma per colpa dell’albero genealogico della famiglia Middleton, che cela dei segreti. L’insegnante di storia australiano Michael Reed ha dato come compito a casa ai suoi studenti di ricostruire […]

Il principe che sposa la ragazza qualunque, ovvero la favola di Cenerentola impersonificata oggi da William e Kate, potrebbe crollare. Non a causa di un tradimento ma per colpa dell’albero genealogico della famiglia Middleton, che cela dei segreti. L’insegnante di storia australiano Michael Reed ha dato come compito a casa ai suoi studenti di ricostruire gli alberi genealogici di alcuni personaggi famosi, tra cui David Beckham, il rapper 50 cent e la tanto amata Kate.

SANGUE BLU. «Quando ho visto che un suo lontano cugino aveva un titolo nobiliare sono rimasto sorpreso e incuriosito, quindi mi sono messo sulle tracce dei suoi antenati», ha raccontato il professore. Ed ecco la sorpresa: lo zio di Kate, William Petty FitzMaurice, era marchese e nel 1782/83 negoziò niente meno che la fine della guerra d’indipendenza americana.

MA QUALE BORGHESE. Kate, insomma, non è una borghese qualunque ma discendente di una progenie illustre. La moglie di William, appena uscita dall’ospedale dove si trovava ricoverata per forti nausee legate alla sua gravidanza, passerà il suo primo Natale a casa sua. Peccato, se fosse andata insieme al marito nella tenuta reale di Sandringham avrebbe potuto sfoggiare con i reali il suo sangue blu.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana