Google+

John Travolta guarisce i malati grazie a Scientology

dicembre 3, 2012 Paola D'Antuono

Il divo americano applica una pratica imparata all’interno della sua Chiesa: «Ero a Shangai e ho aiutato un uomo a fronteggiare il dolore alla caviglia. Ha funzionato». Andrà bene anche contro il malocchio?

John Travolta è, assieme a Tom Cruise, uno dei più ferventi seguaci di Scientology. L’attore non manca mai di sottolineare come la setta fondata da Ron Hubbard abbia migliorato la sua vita e quella dei suoi familiari. Ma che trasformasse le celebrità in guaritori, questa è nuova. È stato lo stesso Travolta a raccontarlo, in un’intervista rilasciata a Celebrity Magazine (edita direttamente da Scientology): «Poco tempo fa mi sono recato a Shanghai per un evento di lavoro e ho scoperto che il più caro amico dell’organizzatore era rimasto coinvolto in un incidente stradale che gli aveva causato la rottura della caviglia. Rottura che continuava a causargli un dolore atroce. Gli ho chiesto di usare lo Scientology Assist e lui ha acconsentito. Mentre eseguivo la mia pratica c’erano molte persone attorno che guardavano. Lui ha iniziato subito a fronteggiare il dolore, poi mi ha guardato e mi ha detto: “Sto meglio”. E io gli ho risposto: “Fine dell’assist”.

L’IMPOSIZIONE DELLE MANI. Ma cos’è quest’assist? Una pratica che consisterebbe nell’aiutare una persona a confrontarsi con le proprie difficoltà fisiche, che sia un mal di denti o una brutta caduta. Secondo i seguaci di Scientology “gli assist possono alleviare il disagio e aumentare la velocità di recupero”. Solo alcune persone conosco la procedura esatta per ottenere il migliore risultato possibile sul malato. Impossibile non pensare all’assist come a una specie di cura contro il malocchio. Quest’ultimo, infatti, per la tradizione popolare è la causa di malori e disgrazie e si cura con olii strani e altrettanto strane preghiere. L’assist appunto. Travolta ci scherza poco sull’argomento e, al contrario, ci crede ardentemente. E Tom Cruise? Non sappiamo se anche lui abbia sviluppato nel tempo queste doti di guaritore ma siamo certi che se aprisse un suo Assist ambulatorio sarebbero migliaia le fan a caccia di una visita. Un mal di testa in fondo è facile da inventare, no?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana