Google+

L’Italia convalescente rischia l’aumento delle tasse

febbraio 15, 2017 Mariarosaria Marchesano

Ne “Il mondo nel 2017″, l’instant book di Nomisma, i contributi di Goldstein, Cottarelli, Gros Pietro, Giavazzi. La previsione di un aumento delle tasse come nel 2011

mondo-2017-nomisma

Come si presenta il mondo nel 2017? I paesi occidentali sono appesantiti da un crescente debito pubblico e sempre più impegnati a gestire megatrend di forte impatto come i flussi migratori e i cambiamenti climatici. I paesi emergenti, Cina, Brasile, Russia, India, Sud Africa, Turchia, Israele e Palestina, appaiono nettamente più dinamici ma esposti ad instabilità geopolitiche. In questo contesto l’Italia è il quarto paese più indebitato del mondo, dopo lo Zimbabwe, la Grecia e il Giappone, ed è un “malato convalescente” che cerca di superare la patologia della crescita quasi zero degli ultimi anni. Potrebbe essere questa l’estrema sintesi dell’instant book Il mondo nel 2017 presentato oggi a Roma da Nomisma e curato dal suo managing director Andrea E. Goldstein. Si tratta di un’ampia ricerca che, attraverso i contributi di economisti, accademici, banchieri e manager pubblici, prova a fare il punto sulla realtà socio-economica del pianeta nell’anno in corso.

Riferendosi all’Italia, Goldstein commenta così le ultime previsioni ottimistiche sul prodotto interno lordo: «La strada per la crescita è tracciata? Certo, nel 2016 il pil è aumentato dell’1,%, finalmente lasciando alle spalle, anche se di pochissimo, la lunga parentesi dello zero virgola. Ma di ben altra crescita ha bisogno l’Italia per ripianare le devastazioni della Grande Recessione. I conti pubblici sono in mani esperte e sagge, dieci anni dopo le lenzuolate di Prodi e Bersani attendiamo ancora la sferzata 2.0 nelle riforme di struttura».

Tra i contributi degli esperti italiani all’istant book di Nomisma, spiccano quelli di Carlo Cottarelli, uno dei direttori esecutivi del Fondo monetario internazionale ed ex commissario alla spending review sotto il governo Renzi, di Gian Maria Gros Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo, e di Francesco Giavazzi, professore di economia alla Bocconi. Quest’ultimo, in particolare, si spinge a prevedere un aumento generalizzato della tassazione in Italia, con modalità analoghe a quelle del 2011. E questo perché, secondo Giavazzi, starebbe per terminare l’effetto “anestesia” sui conti pubblici dello Stato che negli ultimi anni hanno beneficiato della riduzione del costo del debito dovuto ai bassi tassi d’interesse.

Ebbene, in una previsione di tassi in aumento e con una prospettiva di crescita dell’inflazione più bassa rispetto agli altri paesi dell’Eurozona, l’Italia vedrà probabilmente di nuovo aumentare il costo del debito. Come vi farà fronte? Un aumento del peso fiscale potrebbe rivelarsi inevitabile. Con quali effetti? Giavazzi su questo punto è lapidario: «Basta guardare a che cosa è accaduto dopo l’aumento delle tasse nel 2011: c’è stata una crescita negativa del pil pari a -2% nei due anni successivi». Insomma, per la convalescente Italia, che si è appena buttata la crescita zero alle spalle, le ricadute sono dietro l’angolo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
Sulle tracce di Cristo - Viaggio in Terrasanta con don Luigi Giussani

Tempi Motori – a cura di Red Live

LIVE Una delle 600 Supersport più amate di sempre si rinnova, dimostrando che Yamaha crede ancora in una categoria che altri hanno dato già per spacciata. Troppo severe le norme anti inquinamento per i frullini da 600 cc che a furia di smagrire le carburazioni sono diventati anoressici di coppia e poco godibili su strada, […]

L'articolo Prova Yamaha R6 2017 proviene da RED Live.

La primavera è per definizione la stagione più di altre foriera di novità. E le novità fioriscono anche in KTM. Dopo il lancio del tour internazionale Track ‘N Test, che farà tappa anche a Misano dal 7 al 9 aprile, ecco difatti profilarsi un’altra iniziativa. Partiamo dalla sigla C.O.R.E., ossia Complete Off Road Education e che […]

L'articolo KTM Adventure Hard C.O.R.E. proviene da RED Live.

È un’evoluzione e non una rivoluzione, questo si capisce anche da nome. Quel “Max” aggiunto si traduce in migliorie a un prodotto, Dunlop SportSmart 2, che ottenuto un buon successo sul mercato ma che meritava un upgrade per rimanere al passo con i tempi. Operazione necessaria perché l’andamento del mercato delle moto parla molto chiaro: […]

L'articolo Prova Dunlop SportSmart 2 Max proviene da RED Live.

Quando un’azienda si permette di dire che la sua forza risiede nell’inventare quello che non esiste ancora e riconsiderare e ridefinire quello che esiste già, i casi sono due: o se la tira o fa molto sul serio e, oggi che la specializzazione nel mondo della MTB è massima, quando un brand mette in campo […]

L'articolo Le nuove gomme Michelin per XC e All Mountain proviene da RED Live.

“Quelle foto lì le facevo alla Bellucci”. Così, spuntando dal nulla, si è rivolto a noi uno strano personaggio sulla settantina, capello mosso bianco e lungo, stile Maurizio Vandelli, nell’incantevole borgo di San Leo, mentre lo staff di RED riprendeva le nostre imponenti americane nel bel mezzo della piazza principale. Non siamo nemmeno riusciti a […]

L'articolo Harley-Davidson, in viaggio lungo la Linea Gotica proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana