Google+

Istat: Italia chiude il 2013 con un piccolo segno positivo nel Pil

febbraio 14, 2014 Chiara Rizzo

L’Istituto di statistica certifica una crescita del Pil minima, dopo nove trimestri sempre in negativo: +0,1 per cento. Ma in Francia e Germania è stato appena del +0,4.

Enrico Letta lo aveva preannunciato questo curioso destino per cui se avesse lasciato (come oggi in effetti avviene) lo avrebbe fatto nel giorno in cui l’economia italiana avrebbe visto il primo segno più. Così è: l’Istat comunica che nel quarto trimestre 2013 il Prodotto interno lordo è cresciuto, sebbene la crescita sia ridotta al lumicino, +0,1 per cento. Un segno secondo l’Istat che siamo usciti dalla crisi: ormai da diversi trimestri il Pil era negativo, e l’ultima volta che aveva il segno più è stato nel secondo trimestre 2011. Era stato il ministro Fabrizio Saccomanni a novembre a contraddire le anticipazioni errate fatte all’epoca dall’Istat e ad anticipare una chiusura del 2013 con il segno più.

PIL D’EUROPA. Per l’Istat su base annuale dunque il nostro Pil registra una media del – 0,8 per cento rispetto all’anno prima, e l’intera economia si è contratta dell’1,9 per cento (nel 2012 la contrazione era stata del 2,5 per cento). Interessante il confronto con il Pil altri paesi della zona Ue, dove comunque la crescita non si discosta molto da quella italiana. Per l’istituto di statistica francese Oltralpe l’aumento nell’ultimo trimestre è stato dello 0,4 per cento (le stime però si aspettavano un + 0,8 per cento, il doppio). L’istituto di statistica tedesco è aumentato nel quarto trimestre 2013 del +0,4 per cento, e nell’intero anno la crescita media è stata dello stessa percentuale. Merito in particolare dell’Export.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana