Google+

Istat al rialzo: il Pil italiano cresce dell’1,2% nel 2010

marzo 11, 2011 Redazione

Nel 2010 il Prodotto interno lordo italiano è cresciuto del 1,2%. Lo rileva l’Istat, precisando che si tratta del dato corretto per gli effetti di calendario (lo scorso anno ha avuto una giornata lavorativa in più rispetto al 2009) e rivedendo, così, al rialzo la stima preliminare diffusa il 15 febbraio, che dava il Pil in crescita all’1,1%

Il Pil italiano, non corretto per gli effetti di calendario, è cresciuto dell’1,3% nel 2010. E’ quanto comunica l’Istat confermando le sue stime preliminari. L’istituto di statistica ha invece rivisto al rialzo dall’1,1% all’1,2% il dato corretto per gli effetti di calendario.

Meglio delle anticipazioni anche i numeri del quarto trimestre con un incremento congiunturale dello 0,1% e uno tendenziale dell’1,5%. La stima preliminare diffusa il 15 febbraio scorso aveva rilevato un aumento congiunturale dello 0,1% e una crescita tendenziale dell’1,3%. Il quarto trimestre del 2010 ha avuto due giornate lavorative in meno del trimestre precedente e lo stesso numero di giornate lavorative del quarto trimestre del 2009. La crescita acquisita per il 2011 è pari allo 0,4%.

Nel quarto trimestre, il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,7% negli Stati Uniti, dello 0,4% in Germania, dello 0,3% in Francia ed è diminuito dello 0,3% in Giappone e dello 0,6% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 4% in Germania, del 2,7% negli Stati Uniti, del 2,6% in Giappone e dell’1,5% in Francia e nel Regno Unito. Nel complesso, il Pil dei paesi dell’area Euro è cresciuto dello 0,3% in termini congiunturali e del 2% in termini tendenziali.

La spesa delle famiglie sul territorio nazionale ha registrato un aumento, in termini tendenziali, dell’1%; in particolare, gli acquisti di servizi sono cresciuti dell’1,8%, i consumi di beni non durevoli sono aumentati dell’1,6%, mentre i consumi di beni durevoli sono diminuiti del 7,4%. Gli investimenti fissi lordi hanno segnato, nel complesso, una crescita del 2,7%, con aumenti dell’8,8% per i macchinari e gli altri prodotti e del 3,4% per i mezzi di trasporto, mentre gli investimenti in costruzioni sono diminuiti dell’1,8%.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se siete appassionati di motori e curiosare tra le anteprime – ne sono state annunciate ben 150 – è sicura fonte di piacere, il momento è (quasi) arrivato. Cominciate a cerchiare in agenda una data compresa tra il 9 e il 12 novembre (il 7 e l’8 sono giornate dedicate a operatori e stampa) e […]

L'articolo EICMA 2017, cosa c’è da fare e vedere proviene da RED Live.

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download