Google+

Israeliani e palestinesi uniti. Dove? Nell’orchestra che suona per il Papa

luglio 12, 2012 Leone Grotti

La pace non è un miracolo, ma un lungo percorso fatto di «fatica e pazienza», come ha detto ieri sera a Castel Gandolfo Benedetto XVI davanti alla West-Eastern Divan Orchestra diretta da Daniel Barenboim.

Israeliani e palestinesi sullo stesso palco che suonano insieme. È successo ieri sera a Castel Gandolfo, dove la West-Eastern Divan Orchestra del maestro Daniel Barenboim, che unisce ebrei cristiani e musulmani, ha suonato le Sinfonie 5 e 6 di Beethoven per papa Benedetto XVI e il capo dello Stato Giorgio Napolitano. Per conquistare la pace, ha detto il Papa, «bisogna impegnarsi, lasciando da parte la violenza e le armi. È necessario impegnarsi con la conversione personale e comunitaria, con il dialogo, con la paziente ricerca delle intese possibili».

Il progetto di Barenboim, argentino con il doppio passaporto israeliano e palestinese, è nato nel 1999 dall’incontro con l’intellettuale Edward Said e non pretende «di portare la pace o di risolvere i conflitti con la nostra musica, ma siamo convinti che il nostro progetto, che non è politico, ma umano, possa essere un modello per il dialogo: suonando fianco a fianco i ragazzi imparano a conoscere l’altro, a capire la logica delle sue argomentazioni». Perché, continua Barenboim, «la Divan non è un’isola felice: non abbiamo voluto abolire le differenze, ma incentivare il confronto. Tra una prova e l’altra i ragazzi discutono animatamente, difendono le loro posizioni».

Ma come avviene alla Divan, dove la fatica della pace si rinnova ogni estate, dalla diversità può nascere l’armonia, come ha spiegato ieri sera Benedetto XVI: «La musica è armonia delle differenze, come avviene ogni volta che si inizia un concerto, con il “rito” dell’accordatura. Dalla molteplicità dei timbri dei diversi strumenti può uscire una sin-fonia. Ma questo non accade magicamente, né automaticamente! Si realizza soltanto grazie all’impegno del Direttore e di ogni singolo musicista. Un impegno paziente, faticoso, che richiede tempo e sacrifici, nello sforzo di ascoltarsi a vicenda, evitando eccessivi protagonismi e privilegiando la migliore riuscita dell’insieme».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi