Google+

Israele-Hamas, anche Alitalia sospende i voli su Tel Aviv

luglio 23, 2014 Chiara Rizzo

Dopo Delta, Air France e Lufthansa anche la compagnia italiana sospende i collegamenti dopo un missile di Hamas esploso vicino all’aeroporto della capitale. La diplomazia al lavoro per arrivare ad una tregua

La casa distrutta da un razzo palestinese vicino all’aeroporto di Tel Aviv

La prima a sfilarsi è stata la statunitense Delta, seguita poi dalle compagnie aeree connazionali e di Germania (Lufthansa), Francia (Air France) e adesso anche Italia: Alitalia ha deciso di sospendere i voli su Israele, dopo che ieri un missile è esploso a un paio di chilometri dall’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv. Ieri intanto nel pomeriggio si è tenuta una conferenza congiunta, dopo un incontro riservato, del segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon e del premier israeliano Benjamin Netanyahu. Ki-moon ieri ha severamente condannato Hamas e si è appellato alle parti per chiedere la fine del conflitto: «Condanno l’uso di siti civili da parte di Hamas per scopi militari. L’uso di scuole, ospedali e moschee per uso militare. C’è uno sforzo comune internazionale. Smettete di combattere, cominciate a parlare e andate alla radice del conflitto. Nessuna attività militare servirà a raggiungere questo scopo».

«HAMAS VUOLE VITTIME CIVILI». Netanyahu ha ugualmente denunciato con forza quello che Israele starebbe subendo: «Hamas sta compiendo un doppio crimine di guerra: uccide la popolazione di Gaza utilizzandola come scudo e uccide i nostri civili. Vogliamo colpire solo gli obiettivi terroristici, non i civili. Purtroppo questo accade perché Hamas sta nascondendo i terroristi in questi obiettivi e noi dobbiamo agire. Hamas vuole che ci siano vittime civili. Noi facciamo di tutto per ridurre al minimo il loro numero».

L’ONU: «NUOVO ATTACCO SU GAZA, SENZA VITTIME». Stamattina l’Agenzia Onu per i rifugiati palestinesi, l’Unrwa, che nella Striscia gestisce varie strutture di accoglienza, ha annunciato che nel corso di un nuovo raid «La nostra scuola per ragazze è stata colpita da razzi lanciati da Israele, e risulta in più parti distrutta». Fortunatamente l’edificio era vuoto e non ci sono state vittime.

BILANCIO DELLE VITTIME. Ieri Hamas dal canto suo aveva lanciato almeno 50 missili su Israele, di cui uno appunto ha colpito una casa a un paio di chilometri dall’aeroporto di Tel Aviv. Il numero delle vittime dello scontro stamattina è salito a 610 palestinesi e 29 israeliani (gli ultimi due sono soldati uccisi ieri a Gaza). Ban Ki-moon ieri ha incessantemente lavorato insieme agli altri rappresentanti della diplomazia internazione, e alla fine della giornata ha aperto: «Sono convinto che i combattimenti finiranno molto presto». Quanto davvero le basi di questo ottimismo siano solide è ancora difficile da dire. Il segretario di Stato Usa John Kerry è al Cairo, da dove lavora affinché le parti «smettano di sparare e comincino a parlare», e ieri è giunta la notizia di una nuova proposta elaborata dai leader palestinesi della Cisgiordania. Una trega di cinque giorni, seguita da negoziati.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana