Google+

Israele-Gaza, Hamas lancia razzi su aeroporto di Tel Aviv

luglio 11, 2014 Chiara Rizzo

I quattro razzi sono stati lanciati dalle Brigate Ezzedin- al Qassam, braccio armato di Hamas, ma non hanno colpito gli obiettivi perché fermati da Iron Dome: «Aerei non volino più su Israele, o noi li colpiremo ancora»

Un missile del sistema difensivo Iron Dome in azione mentre intercetta uno dei razzi lanciati da Gaza

Dalla Striscia di Gaza oggi sono stati lanciati – dal braccio armato di Hamas – alcuni razzi di “minaccia” alle linee aeree internazionali, allo scopo di far sospendere i voli da e per Israele. I razzi sono stati indirizzati infatti all’aeroporto (civile) internazione Ben Gurion di Tel Aviv, a tutti sono stati intercettati dai sistemi di difesa Iron Dome. A dare la notizia è stato proprio il braccio armato di Hamas, le Brigate Ezzedin – al Qassam, che hanno ribadito la minaccia che l’aeroporto non sarebbe più sicuro.

95 MORTI IN 4 GIORNI. Stamattina alle 9 ora italiana l’ultimo raid israeliano: una bomba da mezza tonnellata ha demolito a Gaza City la casa di un comandante di Hamas, Abas Abu-al Kassum, miliziano jihadista. Il bilancio del quarto giorno di scontri è di 95 morti e 600 feriti da martedì. Tra le sei vittime di stamane, anche una donna che abitava in una palazzina a Rafah, centrata dal fuoco israeliano. Anche dalla Striscia è continuato il lancio incessante di razzi, oggi gli ultimi nove contro il centro di Ashdodmentre: il sistema antirazzi israeliano Iron Dome ha intercettato nelle ultime 24 ore però complessivamente 200 razzi: in Israele non ci sono per il momento – fortunatamente – altre vittime, e il portavoce del ministero della Difesa ha a sua volta quantificato in 550 i razzi sparati da Hamas a partire da martedì verso centri abitati.

«HAMAS PRONTO A COMBATTERE». Ieri era stato Netanyahu, il premier israeliano, il primo a sottolineare che «Una tregua non è in agenda». Stamattina è arrivata la risposta di Mahmu a-Zahar, dirigente di Hamas, che ad un’emittente di Gaza ha ribadito che anche «Hamas è pronto a combattere per mesi». Gli ammonimenti della comunità internazionale a interrompere subito l’escalation sono per il momento caduti nel vuoto.

LE DIPLOMAZIE INTERNAZIONALI. Eppure ieri il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha ribadito la richiesta di uno stop all’escalation, e dato la disponibilità degli Usa a mediare. Il consiglio di sicurezza dell’Onu ieri pomeriggio è stato convocato d’emergenza a porte chiuse, e il segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-Moon ha definito «intollerabile l’eccessivo uso della forza da parte di Israele» pur condannando allo stesso tempo il lancio dei razzi da Gaza. Ban Ki-Moon ha riferito di aver parlato sia con il premier Netanyahu che con il presidente palestinese Abu Mazen, a cui ha chiesto «massima calma per evitare il rischio di un ulteriore escalation». Ma ieri nelle stesse ore i tank israeliani hanno cominciato a raggiungere il confine con la Striscia di Gaza, per ribadire nei fatti quanto minacciato dal presidente israeliano Shimon Peres: «L’attacco di terra ci sarà se i razzi non cesseranno».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi