Google+

Inter e Milan. Perché la Milano del calcio è in crisi? Perché il potere non si divide

gennaio 21, 2014 Fred Perri

Le due squadre del capoluogo lombardo pagano l’assenza del Capo. Le decisioni non si prendono in due. Vale anche per Renzi e Letta

Assisto, con crescente malinconia, alla doppia crisi della Milano calcistica, una bassezza storica che non si verificava dall’inizio degli anni Ottanta. Il Milan, maramaldeggiato anche dal Sassuolo, dopo 13 anni, è tornato a cacciare un allenatore in corsa; l’Inter annaspa, incapace di vincere, maltrattata da tutti, arbitri compresi (che si accaniscono sempre sul perdente, specialmente se prima è stato vincente), con giocatori che invece di fare la differenza in campo la fanno su Twitter.

Come sempre il calcio è specchio fedele dell’Italia che per trottare ha bisogno di un Padrone. Le due squadre di Milano pagano questo, l’assenza del Capo. Da un lato c’è la diarchia Galliani-Barbarella, dall’altro un proprietario (Thohir) che sta a Giacarta e un ex proprietario (Moratti) che non è ancora diventato una voce negli annali. Chi comanda al Milan e all’Inter? Questo è il problema, compagni e amici.

E se la faccenda non ci riguarda in quanto tifosi di altre squadre, dovrebbe riguardarci in quanto cittadini. Se penso a Letta-Renzi e a tutta la banda che ruota intorno a loro mi chiedo dove andremo a finire senza un vero comandante. Troppi interessi di parte, troppa gente che è più interessata a dividersi il potere. Io invece penso che il potere non si divide. C’è un governo che decide, magari sbagliando, c’è un capo. Fine. Se le decisioni si prendono in due si finisce sempre a ramengo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana