Google+

Inps, Antonio Mastrapasqua si dimette

febbraio 1, 2014 Redazione

Decisiva nella scelta del manager di Stato l’accelerazione del governo sul ridisegno dell’Inps e dell’Inail, con l’approvazione di un ddl per disciplinare l’incompatibilità per tutte le posizioni di vertice degli enti pubblici

Nei giorni scorsi aveva escluso l’abbandono, ma le polemiche intorno al alle sue cariche e il Consiglio dei ministri di ieri devono avergli fatto cambiare idea. Antonio Mastrapasqua, presidente dell’Inps, direttore generale dell’ospedale israelitico di Roma, vicepresidente di Equitalia e con altre cariche dirigenziali in altri istituti, si è dimesso dall’Istituto di previdenza. Decisiva nella scelta del manager di Stato è stata l’accelerazione del governo sul ridisegno della governance dell’Inps e dell’Inail, con l’approvazione di un disegno di legge per disciplinare l’incompatibilità per tutte le posizioni di vertice degli enti pubblici nazionali. Obiettivo: prevenire situazioni di conflitto d’interesse.

Il governo accetta le dimissioni di quello che nei giorni scorsi i giornali hanno dipinto come «Collezionista di poltrone», «pluripoltronato», «boiardo multiplo». La piazza è stata accontentata, anche se il vero mostro non era il manager che nel 2008 era stato nominato con il voto favorevole di tutti nelle commissioni Lavoro di Camera e Senato; mostruoso è piuttosto la legge che consente di avere più cariche contemporaneamente. Il governo, comunque, ringrazia l’ex numero uno «per il lavoro svolto in questi anni, per il rinnovamento dell’Inps e il complesso processo di riorganizzazione dell’Ente derivante dall’incorporazione dell’Inpdap e dell’Enpals».
Secondo alcune indiscrezioni sarebbe Tiziano Treu il candidato più forte alla successione di Mastrapasqua. Per l’Agi, l’ex ministro del Lavoro (nominato durante il governo Dini e confermato da Prodi) rappresenterebbe in queste ore il nome più papabile e anche autorevole per guidare l’istituto in vista della riforma della governance. In quota anche Raffaele Bonanni, attuale segretario della Cisl anche se sarebbe al momento il candidato più «debole».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. beppe says:

    alla fine queste persone demonizzate dalla stampa mi suscitano quasi simpatia. qualche colpa ce l’avrà, ma tutti questi improvvisi maneggi sono ancora più sospetti, se si pensa a chi si candida alla successione.. .

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.